L’inchiesta Suarez è stata archiviata fino a nuovo avviso

L’inchiesta sul falso test italiano per la cittadinanza italiana di Luis Suarez nell’estate del 2020 è stata temporaneamente chiusa.

Luis Suarez può respirare. La Procura della Federcalcio italiana (FIGC) ha temporaneamente sospeso l’indagine sul falso test di italiano di Luis Suarez prima di ottenere il passaporto italiano, ritenendo che non disponga di dati sufficienti per dimostrare l’illecito.

Per mancanza di documenti, l’indagine è stata sospesa

“La Procura Federale, d’intesa con la Procura della Repubblica per lo Sport, ha disposto l’archiviazione dell’istruttoria della Procura di Perugia sull’inchiesta di Luis Suarez per cittadinanza italiana per ora, in attesa di ogni ulteriore documento”, possiamo leggere Nel comunicato stampa sindacale Lunedi.

“Con gli atti ricevuti dalla Procura di Perugia, infatti, sono emersi elementi insufficienti per la considerazione di comportamenti illeciti nell’ambito del Regolamento Federale Sportivo per Dirigenti”, aggiunge. Quindi l’indagine viene sospesa, ma può essere ripresa se vengono presentati nuovi documenti.

Test e punteggio preimpostati

I fatti risalgono al 17 settembre 2020, quando l’uruguaiano si recò all’Università per Stranieri di Perugia per ottenere un certificato B1 di conoscenza della lingua italiana, necessario per ottenere il passaporto italiano. L’italiano naturalizzato Luis Suarez avrebbe potuto firmare più facilmente con la Juventus.

Poco dopo, la magistratura italiana ha scoperto, grazie all’intercettazione di telefonate e alla registrazione di email, che il test poteva essere fraudolento e che i professori universitari avevano precedentemente rivolto le domande all’aggressore. Lo stesso Luis Suarez, interrogato dalla procura come testimone e non come indagato, ha ammesso che gli sono state inviate delle domande per facilitare l’acquisizione delle testimonianze.

Sulla scia dello scandalo, le autorità italiane hanno sospeso per otto mesi i funzionari universitari che avevano organizzato e manomesso il test di cittadinanza. La procura di Perugia ha concluso nell’istruttoria che “il contenuto della prova era stato preventivamente comunicato al giocatore stesso, arrivando addirittura a predeterminare l’esito e il punteggio dell’esame”. Tutto questo per ottemperare alle richieste della Juventus, che sta negoziando un possibile trasferimento se Suarez raggiunge un’uscita favorevole con il Barcellona, ​​con il suo contratto fino al 2021.

READ  tennis | Felix Auger-Aliassime affronta il doppio campione CAF Andy Murray

Infine, il giocatore è passato all’Atlético Madrid alla fine dell’estate del 2020, privo di qualsiasi contratto dopo la sua turbolenta partenza dall’FC Barcelona.

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.