Le grandi navi da crociera sono bandite dal centro di Venezia

Il 25 marzo, il governo alpino ha annunciato che avrebbe vietato l’ingresso nel centro di Venezia alle grandi navi da crociera. Accusati di essere pericolosi, inquinando il paesaggio e rendendolo brutto, questi giganti del mare dovranno attraccare al vicino porto di Marghera. Prima di trovare una soluzione definitiva.

In un momento storico in cui la Città Ducale era priva di visitatori, è stata presa una decisione critica sul futuro del turismo lacustre. Giovedì 25 marzo anno Domini JazztinoE il “I ministri della trasformazione ambientale, della cultura, del turismo e delle infrastrutture hanno deciso di dirottare i grandi traffici navali da Venezia a Marghera”.

Marghera si trova sulla terraferma, ma è annessa amministrativa al comune di Venezia, e accoglierà quindi le enormi navi da crociera che hanno finora attraversato il centro storico della città. Per realizzare questo progetto, “Verrà costruito un nuovo impianto, che richiede un investimento di 41 milioni di euro”.Le note del quotidiano “Veneto”.

Tuttavia, questa non è ancora una soluzione definitiva, poiché i quattro ministri interessati hanno annunciato nello stesso momento di licenziareUn concorso di idee per il trasporto di navi dal lago e per risolvere in modo strutturale e definitivo il problema delle grandi imbarcazioni a Venezia., Specifica il supporto locale.

La questione delle navi da crociera è un argomento importante in Doges City. Molti cittadini e associazioni denunciano l’inquinamento visivo provocato da queste enormi imbarcazioni che transitano nei pressi della famosa Piazza San Marco. Nel giugno 2019, le foto di una nave da crociera fuori controllo in collisione con un molo e un’altra barca hanno mostrato il pericolo rappresentato dai giganti del mare.

READ  Il quindicesimo di Francia corre il rischio di una nuova stagione senza titolo

Ora, quel rischio dovrebbe essere escluso definitivamente, anche se questo non è il primo annuncio di questo tipo da parte di un dirigente italiano. Quotidiano milanese Corriere della Sera Anche scettico:

“Per avere una soluzione finale fuori dal lago, tra idee, progetti e licenze, ci vorranno probabilmente una decina d’anni prima che tutto sia realizzato”.

Venezia e il mistero. Una cartolina internazionale

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *