La Costa d’Avorio annuncia “nessun caso di malattia da virus Ebola”

Pubblicato il 01.09.2021 alle 01:18 da APA News

La Costa d’Avorio, che il 14 agosto ha dichiarato l’epidemia di Ebola, ha dichiarato il 31 agosto 2021 “nessun caso di malattia da virus Ebola”, dopo i risultati sierologici dell’unico caso risultato negativo dopo l’esame. a Lione, Francia.

“I risultati sono risultati negativi sia per la PCR che per la sierologia, il governo ha deciso di classificare questo paziente come non infetto dalla malattia da virus Ebola, che ha portato improvvisamente alla rimozione della Costa d’Avorio dall’elenco dei paesi con virus Ebola”, secondo un comunicato stampa emesso dal Ministero ivoriano. Salute, igiene e copertura sanitaria universale.

Il 14 agosto 2021, il paese ha dichiarato un’epidemia del virus Ebola (EVD) dopo la conferma dal laboratorio dell’Institut Pasteur di un campione prelevato da un paziente che ha lasciato Labe in Guinea l’8 agosto 2021.

Quest’ultima è arrivata ad Abidjan, capitale economica ivoriana, il 12 agosto 2021 dove è stata ricoverata in una struttura sanitaria, isolata e con diagnosi di malattia da virus Ebola.

In conformità con il Regolamento sanitario internazionale (RSI2005), i campioni sono stati inviati per conferma anche a un laboratorio di riferimento accreditato per le febbri emorragiche virali, osserva il comunicato stampa, in cui si afferma che “così è stato identificato il laboratorio Bio-Mérieux di Lione, che è stato identificato e ha ricevuto campioni il 27 agosto 2021”.

Per quanto riguarda gli standard dell’OMS, il governo ivoriano ha adottato tutte le misure di salute pubblica (sorveglianza, gestione dei casi, vaccinazione delle persone a rischio, prevenzione e controllo delle infezioni nelle strutture sanitarie) per rispondere a questa epidemia, mettere in sicurezza la popolazione e fermarne la diffusione.

READ  [Politique] Saint Joseph: forte sostegno al Ginot Libon Group

“E’ stato ora annunciato che il paziente è guarito dopo due test consecutivi effettuati il ​​21 e 23 agosto 2021 dal laboratorio dell’Istituto Pasteur e hanno restituito il risultato negativo”, continua il testo citando il sostegno dei partner, in in particolare l’Organizzazione Mondiale della Sanità e i medici guineani. .

Poiché la sub-regione sta affrontando molte malattie da febbre emorragica virale, la Costa d’Avorio continua a rafforzare i propri controlli alle frontiere per essere in grado di identificare qualsiasi caso sospetto e intraprendere tutte le azioni necessarie in conformità con il Regolamento sanitario internazionale (IHR2005).

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *