Italia: Un cieco che ha ricevuto 170.000 euro di aiuti è stato sorpreso alla guida di un’auto

Caso particolarmente divertente per la polizia. I media hanno riferito che un italiano che aveva ricevuto per anni aiuti finanziari dallo Stato per una disabilità visiva, è stato arrestato mercoledì 15 dicembre con l’accusa di frode dopo essere stato sorpreso a guidare, guidare una moto e guardare le vetrine. Questo residente di Palermo, in Sicilia, ha ricevuto almeno 170.000 euro di aiuti dal 2008 dopo essere stato dichiarato “completamente cieco” a causa di un problema congenito.

La polizia finanziaria italiana è stata allertata dopo che la persona falsa ipovedente ha rinnovato la sua patente di guida nel 2018, secondo quanto riportato dalla stampa. La polizia lo guarda guidare mentre contemporaneamente tocca il suo cellulare, fissa le vetrine dei negozi mentre cammina lungo una galleria di negozi affollata e insegna a sua figlia ad andare in bicicletta.

>> LEGGI ANCHE – Un cieco ritrova la vista grazie a un trattamento innovativo

È tornato sulla quarantina

Palermo Today ha riferito che il 40enne stava guidando una moto senza assicurazione, aggiungendo di essere stato soprannominato “Berlusconi” dopo che l’ex presidente del Consiglio italiano è stato coinvolto in un procedimento giudiziario. Era noto alle forze dell’ordine, dopo essere stato condannato in primo grado nel 2020 a quasi 15 anni di carcere per appartenenza a una rete che effettuava finti incidenti stradali per incassare la cauzione. Tale sentenza è impugnabile. Nonostante possieda un garage, l’indagato ha anche percepito il “reddito di base” mensile che viene pagato in Italia ai cittadini più poveri.

READ  In Italia i Comuni possono dare colore alla sinistra

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.