Internamento durante la seconda guerra mondiale Justin Trudeau si scusa con gli italocanadesi

(Montreal) Il premier Justin Trudeau ha annunciato venerdì che rilascerà le scuse ufficiali il 27 maggio per l’arresto di due italocanadesi durante la seconda guerra mondiale.


La stampa canadese

L’annuncio è avvenuto durante un ipotetico incontro con le famiglie di ex detenuti italocanadesi.

“Non possiamo cancellare i nostri fallimenti passati, ma facendo queste scuse, speriamo di essere in grado di soddisfare coloro che hanno sofferto e fare in modo che le lezioni che abbiamo imparato non vengano mai dimenticate”, ha detto in un comunicato stampa.

“I canadesi di origine italiana hanno dato e continuano a dare enormi contributi sociali, economici e culturali al nostro paese”, ha aggiunto.

Quando l’Italia dichiarò guerra al Canada nel 1940, il governo federale imprigionò centinaia di cittadini di origine italiana. Centinaia di migliaia di loro sono stati dichiarati “sudditi di stati nemici”.

Ad aprile, Trudeau ha detto alla Camera dei Comuni che il suo governo avrebbe “corretto questo errore” emettendo scuse formali a maggio.

Il primo ministro canadese Brian Mulroney ha chiesto scuse simili nel 1988 ai canadesi di origine giapponese, anch’essi arrestati da migliaia di persone durante la seconda guerra mondiale.

READ  Galles, Svizzera o Turchia, chi accompagnerà l'Italia?

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *