Il leader catalano Puigdemont è apparso in Italia su invito di Madrid

Il leader separatista catalano Carles Puigdemont, accusato di un mandato di cattura europeo emesso dalla Spagna finalizzato alla sua estradizione, è stato portato davanti a un tribunale sardo, dove è stato brevemente arrestato il 23 settembre.

L’udienza è stata fissata dalla Corte d’Appello sarda per il 24 settembre, dopo che l’ex presidente catalano è stato arrestato al suo arrivo ad Alghero, dove avrebbe dovuto partecipare a un festival culturale.

Rilasciato il giorno successivo, la persona accusata dalla Spagna di sedizione e appropriazione indebita è tornata a Bruxelles, dove risiede, ma ha promesso di tornare nella Big Island nel sud Italia per l’udienza di lunedì.

La giustizia italiana dovrà confermare o meno la decisione della corte d’appello di rilasciarlo. “Durante l’udienza, sarà necessario determinare se il mandato d’arresto europeo può essere applicato”, ha detto all’Afp il suo avvocato italiano, Agustinangelo Maras.

L’avvocato ha spiegato che il caso sarà esaminato da tre giudici della Corte d’Appello, e la loro decisione potrà essere impugnata in Cassazione. “Per il momento, la questione dell’estradizione non sarà discussa”, ha detto.

Dal 2019, Puigdemont, 58 anni, ha chiesto alla giustizia europea di ripristinare la sua immunità come membro del Parlamento europeo per opporsi alla richiesta di estradizione della Spagna, ha detto venerdì il suo avvocato all’AFP.

Il Parlamento europeo lo aveva già privato della sua immunità il 9 marzo con un voto a larga maggioranza. Tale provvedimento è stato confermato il 30 luglio dal Tribunale dell’Unione Europea. Tuttavia, la decisione del Parlamento europeo è impugnabile e la sentenza definitiva nel merito non è ancora stata emessa dalla Giustizia UE.

READ  La Francia e diversi paesi europei chiedono a Israele di interrompere le sue attività di insediamento

La strategia del leader catalano è cercare di ottenere che la giustizia italiana determini se il mandato d’arresto europeo è in vigore, ed evitare la questione dell’estradizione.

– Doppio colloquio –

La sedizione, un reato che la Spagna accusa di aver commesso, non compare nel codice penale italiano, rendendo molto complicata la potenziale procedura di estradizione. Nei casi di estradizione, i tribunali italiani hanno 60 giorni per pronunciarsi, che possono essere prorogati più volte.

L’arresto di Puigdemont in Italia ha suscitato scalpore poiché è iniziato un periodo di distensione tra Madrid e Barcellona dall’elezione del Partito Repubblicano di Catalogna (ERC) di sinistra alla presidenza della regione di Pierre-Aragon a maggio.

L’amnistia concessa a giugno ai nove leader separatisti condannati al carcere per il loro ruolo nel tentativo di secessione del 2017 a settembre ha portato a una ripresa del dialogo con Madrid.

Uno dei più accaniti oppositori di questo dialogo è proprio Carles Puigdemont, che era a capo della Catalogna durante il tentativo di secessione unilaterale del 2017 ed è fuggito in Belgio per sfuggire al processo.

Nonostante il divieto di giustizia, il suo governo ha organizzato un referendum di autodeterminazione il 1 ottobre 2017.

A settembre ha dichiarato che un “confronto con lo stato” non poteva essere “evitato” prima che la sua squadra, JxCat, decidesse di evitare le trattative con il Real Madrid.

I suoi avvocati si dicono sicuri che la richiesta di estradizione verrà respinta, perché la Spagna, attraverso la voce dei servizi legali dello Stato, ha confermato la sospensione di questo mandato di cattura in attesa di una decisione della giustizia europea.

READ  Il G7 non riconoscerà l '"occupazione" della Crimea da parte della Russia (comunicato stampa)

Dal canto suo, la Corte suprema spagnola, che dirige il procedimento contro di lui, sostiene che questo mandato è ancora valido e che il signor Puigdemont non è più protetto dall’immunità parlamentare revocata dal Parlamento europeo. Giovedì, il giudice incaricato del caso in Spagna, Pablo Larina, ha presentato alla magistratura italiana un documento in cui affermava che il mandato di cattura era ancora valido e che il signor Puigdemont doveva essere arrestato ed estradato.

Un doppio discorso denunciato dalla difesa del leader catalano.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *