I lavoratori di Amazon provenienti da Italia, Germania e Stati Uniti si uniscono agli scioperanti della GMB di Coventry, nel Regno Unito

I lavoratori di Amazon provenienti da Italia, Germania e Stati Uniti si uniscono agli scioperanti della GMB di Coventry, nel Regno Unito

In una dimostrazione di solidarietà internazionale, i lavoratori di Amazon provenienti da Italia, Germania e Stati Uniti si uniranno agli scioperanti della GMB di Coventry, nel Regno Unito, nel Black Friday – ampiamente noto come Make Amazon Pay Day – per evidenziare l’urgente necessità che Amazon affronti i suoi problemi… Pratiche di lavoro atroci e trattative giuste.

Oltre a Coventry, i lavoratori di Amazon sciopereranno in Italia e negli Stati Uniti. I lavoratori di Amazon sciopereranno in Italia e negli Stati Uniti e si uniranno ai loro alleati nelle proteste in più di 30 paesi in tutto il mondo il 24 novembre. Questa azione fa parte di un’enorme giornata lavorativa chiamata “Make Amazon Pay”.Fai pagare Amazon.

“Questa Giornata d’azione diventa ogni anno più grande perché il movimento per ritenere Amazon responsabile continua a crescere e a rafforzarsi. I lavoratori sanno che, indipendentemente dal paese in cui vivono o dal loro titolo professionale, siamo tutti uniti nella lotta per salari più alti, un fine delle quote irragionevoli e della voce… Voce sul posto di lavoro. Christie Hoffman, Segretario Generale dell’UNI . “Ecco perché i lavoratori sono in sciopero a Coventry, ed è per questo che i lavoratori di tutto il mondo si stanno mobilitando per far sì che Amazon paghi”.

Più di 1.000 lavoratori di Amazon nel Regno Unito intendono scioperare durante il Black Friday, come hanno fatto il 7, 8 e 9 novembre. Il sindacato GMB ha criticato il gigante della vendita al dettaglio per la sua ultima offerta di retribuzione di appena 1 sterlina l’ora, presentata il mese scorso, dopo che Amazon ha speso milioni per combattere i suoi lavoratori sui diritti sindacali all’interno dell’azienda.

READ  Presidenziale: la vittoria di Macron dal punto di vista della politica italiana

“Amazon ha perso quasi trenta giorni a causa di scioperi nel Regno Unito solo quest’anno.

“Nonostante ciò, i capi di Amazon fingono aggressivamente che per Amazon e i clienti Amazon tutto andrà come al solito durante il Black Friday”, ha detto. Amanda Gearing, Direttore, Fondazione GMB. “La realtà è che questo Black Friday segnerà il più grande giorno di sconvolgimento industriale nei trent’anni di storia di Amazon.Coventry è il cuore pulsante della rete di distribuzione di Amazon. Questi scioperi del Black Friday avranno ramificazioni in tutta la logistica dell’azienda nel Regno Unito.

“Con l’aumento delle azioni sindacali e l’adesione dei lavoratori agli scioperi in tutta Europa e negli Stati Uniti, è chiaro che i lavoratori di Coventry stanno ispirando i lavoratori di Amazon in tutto il mondo a lottare per la loro quota dei profitti dell’azienda. “Come sindacato che rappresenta migliaia di lavoratori di Amazon, non possiamo più in buona fede guardare i nostri membri andare in luoghi di lavoro non sicuri e guadagnare salari sottopagati.

“Questo è un momento storico senza precedenti, poiché i lavoratori a basso salario si oppongono a una delle aziende più potenti del mondo.

“Ogni giorno affrontiamo le stesse difficoltà nei nostri magazzini di Amazon: salari bassi, stress elevato e mancanza di rispetto per i nostri diritti. Partecipare a questa Giornata di azione internazionale non riguarda solo la Germania, ma anche i nostri colleghi di tutto il mondo che si uniscono per “chiedere un trattamento equo”. “Vogliamo che Amazon ci ascolti forte e chiaro: è tempo di migliorare.” Reiner Rising, un lavoratore di Amazon in Germania.

“In Italia siamo abituati a difendere i nostri diritti, e questa volta non è diverso. Lavorare in Amazon ci ha mostrato la necessità di un fronte unito per lottare per salari e condizioni di lavoro equi.” protesta; “È un messaggio che siamo tutti insieme, oltre i confini, e che stiamo lottando per ciò che meritiamo.” Giampaolo Meloni, membro della federazione sindacale italiana Filcams CGIL, che lavora nel magazzino Amazon più grande d’Italia, a Castel San Giovanni, in Emilia-Romagna.

READ  Vivi il tuo sogno grazie alla follia immobiliare

“I lavoratori di Amazon si stanno attivando in tutto il mondo per lottare per i buoni posti di lavoro che meritiamo. Negli Stati Uniti, i miei compagni di squadra di Amazon, i miei fratelli e sorelle e io stiamo scioperando contro le pratiche lavorative sleali di Amazon. Abbiamo organizzato sit-in in tutto il mondo il Paese, e ora siamo… Ci uniamo ai nostri colleghi di tutto il mondo per chiedere rispetto, salari equi e un luogo di lavoro in cui la nostra salute e sicurezza siano una priorità. Amazon non fa eccezione al potere dei suoi lavoratori uniti”.ha dichiarato Jesse Moreno, membro di Amazon Teamsters Local 396 in California.

Dall’aprile 2013, i lavoratori di Amazon negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in India, Spagna, Germania, Italia e altrove si sono allontanati e hanno organizzato azioni collettive sul posto di lavoro decine di volte. Le proteste si sono intensificate dopo la pandemia poiché Amazon non è riuscita ad ascoltare le richieste dei lavoratori di rendere i loro luoghi di lavoro più sicuri, anche se i profitti dell’azienda sono aumentati.

“Questa azione globale evidenzia l’urgente necessità che Amazon affronti le sue vergognose pratiche lavorative e avvii negoziati equi con i suoi lavoratori”, ha affermato il presidente della RWDSU Stuart Appelbaum. “Le nostre azioni collettive stanno crescendo, sfidando le pratiche sleali di Amazon e difendendo i diritti dei lavoratori e un futuro sostenibile per tutti. Insieme, possiamo far sì che Amazon paghi.”

Queste azioni riflettono critiche diffuse nei confronti delle pratiche di Amazon. Secondo un’indagine approfondita condotta dall’Unione 2023 UNI Global, un intenso monitoraggio delle prestazioni di Amazon ha portato a stress, stress, ansia e un sentimento di sfiducia tra i suoi dipendenti in otto principali paesi. L’indagine rivela statistiche allarmanti: il 51% dei dipendenti ha segnalato effetti negativi sulla propria salute e il 57% ha segnalato un peggioramento della propria salute mentale a causa del monitoraggio invasivo di Amazon. Il senatore americano Bernie Sanders e l’amministrazione statunitense per la salute e la sicurezza hanno indagato sulle pratiche di sorveglianza dell’azienda. “Un pessimo record di sicurezza.”

READ  Macchina da caffè in sconto, approfitta della vendita rapida

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *