Hughes Days recensioni a Cannes: ‘Nostalgia’, l’unico film 100% italiano in concorso

Firmato Mario Martone, un prolifico cineasta, è un assiduo frequentatore della Mostra del Cinema di Venezia, ma i suoi film vengono raramente proiettati qui – inoltre, la distribuzione del cinema italiano nei paesi europei è diventata piuttosto irregolare negli ultimi anni. Nativo di Napoli, dice Marton in ‘nostalgia’ tornare a casa : Phyllis, sulla cinquantina che ha lasciato la sua città quando era un’adolescente, ha girovagato per finire per stabilirsi come imprenditrice al Cairo. Torna a Napoli per rivedere la sua vecchia madre e scopre, frustrato, di aver venduto l’appartamento di famiglia. Dopo sentimenti di ricongiungimento, Phyllis sembra cercare altre risposte in questo pellegrinaggio alla sua città e al suo passato… ma quale?

Senza utilizzare un semplice processo di flashback, Martone è riuscito a farlo Senti il ​​peso dei ricordi Nello stato d’animo del suo personaggio principale. Perfrancesco Favino, una star in Italia (che abbiamo visto ne “Il traditore” di Marco Bellocchio, tra gli altri) interpreta l’economista e traduce desiderio appiccicoso che invade il suo carattere. Se la prima parte del film muoviti con precisione – Le scene di Phyllis con la vecchia “mamma” sono meravigliose – e la seconda che spiega allo spettatore le ragioni del suo ritorno a Napoli, è più prevedibile.

Ma il festival, che invitava al concorso solo Nani Moretti o Matteo Garrone, invitava bene Mario Marton a rappresentare il cinema della penisola.

READ  Hospitality and Retail Systems (HRS International) apre un ufficio in Francia

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.