Google Earth offre una funzione Timelapse per monitorare i cambiamenti nel pianeta negli ultimi 35 anni

Finale prima e dopo. Questo è ciò che Google Earth ha da offrire con la sua ultima funzionalità, chiamata discretamente timelapse. È così possibile osservare i cambiamenti avvenuti nel pianeta negli ultimi 35 anni.

Sempre “prima e dopo” è fantastico. Questo è particolarmente vero su Google Earth. Questo programma che introduce la visualizzazione della terra dal cielo ha appena introdotto una nuova funzionalità: Timelapse. Come suggerisce il nome, ora puoi osservare tutti i cambiamenti avvenuti sul nostro pianeta negli ultimi 35 anni, dal 1984 ad oggi.

Un’opportunità ideale per osservare i cambiamenti positivi del nostro pianeta e per osservare gli effetti devastanti del cambiamento climatico. Un ottimo esempio: lo scioglimento del ghiaccio ai poli è particolarmente sorprendente.

Fai un passo indietro

In effetti, la principale preoccupazione di Timelapse è realizzare l’impatto del cambiamento climatico sul nostro pianeta. Questo è ciò che ha detto Rebecca Morey, Direttore di Google Earth: Per il bordo: “Questa è una miniaturizzazione. Dobbiamo fare un passo indietro. Possiamo vedere meglio le condizioni della nostra casa comune.”

Per impostare una tale funzionalità, i team del software hanno dovuto fare un lavoro enorme per raccogliere almeno 20 milioni di immagini. “Per integrare l’animazione Timelapse in Google Earth, abbiamo raccolto oltre 20 milioni di immagini satellitari scattate tra il 1984 e il 2000. In totale, sono state necessarie più di 2 milioni di ore di elaborazione su migliaia di dispositivi in ​​Google Cloud per accogliere e convertire 20 petabyte di immagini satellitari In un mosaico di video da 4,4 terapixel (ovvero 4 seguito da 12 zeri, che equivale a 530.000 video 4K!) “, Spiega Rebecca Morre, di nuovo a The Verge.

READ  Super Monkey Ball Banana Mania insieme a Kiryu Kazuma

Per ottenere questi risultati, Google ha collaborato con la NASA, la Commissione europea e l’Agenzia spaziale europea. Questo dovrebbe essere quello di recuperare tutte le foto e i dati necessari. Se sei pigro ad aprire Google Earth per testare il timelapse, Google ha messo insieme una playlist di YouTube di 290 video per monitorare i cambiamenti in specifici punti di interesse sul pianeta.

Leggi anche:

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *