Gli inglesi si concedono un gioco da tavolo prima di affrontare il Senegal

James Robson, Associated Press

DOHA, Qatar – In un paese così spesso deluso dai principali campionati di calcio, il backgammon basato sull’arte dell’inganno sta rafforzando i legami tra i giocatori dell’Inghilterra in vista della partita degli ottavi di finale della Coppa del Mondo FIFA.

“Mafia”, un gioco di ruolo e di deduzione, è diventato il passatempo preferito dei membri della squadra tra una partita e l’altra.

“L’obiettivo è quello di essere il miglior bugiardo”, ha detto il centrocampista Delcan Rice. “Gli abitanti del villaggio devono far sparire i lupi mannari e i lupi mannari devono mentire e dire a tutti perché non sono lupi mannari. C’è molto lavoro di squadra e supporto reciproco”.

Non importa come gli inglesi trascorrano il loro tempo libero nel loro quartier generale ad Al Wakrah, finora funziona.

Domenica, dopo essere arrivata prima nel Gruppo B, affronteranno il Senegal.

L’Inghilterra ha concluso la gara di ritorno con nove gol, il punteggio più alto con la Spagna. La squadra inglese ha segnato sette punti, che è la somma equivalente di Olanda e Marocco. Queste tre nazioni sono le uniche ad aver terminato la fase a gironi imbattuta.

Ma il messaggio dell’allenatore Gareth Southgate e del capitano Harry Kane questa settimana si è concentrato sull’importanza di rimanere concentrati e di ottenere prestazioni elevate.

Al termine della fase a gironi, Belgio e Germania hanno dovuto fare le valigie, mentre i campioni in carica Francia, Argentina, Spagna, Brasile e Portogallo hanno subito battute d’arresto inaspettate.

E pensare che lo 0-0 contro gli Stati Uniti è stato un tale shock, che i sostenitori dei Tre Leoni erano così arrabbiati per la squadra inglese dopo questa partita della scorsa settimana.

READ  Attento, Bernal ha intenzione di aspettare per vedere come reagirà la sua schiena

Il difensore John Stones ha ammesso: “Penso che sia sempre difficile quando vedi grandi squadre o grandi giocatori in squadre che non ottengono il successo che desideri o non sono all’altezza delle aspettative della nazione o del luogo in cui si vedono”. .

“Non vogliamo mai rientrare in questa categoria”, ha aggiunto. “Penso che sia una grande motivazione per noi come running back; non vuoi mai dare nulla per scontato o per il tuo avversario”.

L’Inghilterra può essere vista come un paese con un alto livello di calcio internazionale, ma il loro unico successo risale al 1966, quando vinsero la Coppa del Mondo in casa.

Gli anni che seguirono furono contrassegnati da performance deludenti e inferiori alle attese.

C’è stato però un miglioramento dall’ingresso di Southgate, che ha portato la squadra alle semifinali del Mondiale 2018, e alla finale dell’Europeo, che l’Inghilterra ha perso ai rigori contro l’Italia.

Il legame che ha sviluppato tra i giocatori è visto come la ragione principale del miglioramento dell’Inghilterra.

E Southgate è meticolosa nella sua pianificazione, fin nei minimi dettagli.

Alla riunione della squadra di questa settimana, ai giocatori è stato ricordato di lasciare i calzini “nel modo giusto” affinché i partecipanti possano ritirarli dopo l’allenamento.

“Ci critichiamo a vicenda per queste cose perché abbiamo creato questi standard”, ha spiegato Stones.

“Se inizi a rallentare le piccole cose, le cose più grandi iniziano a rallentare molto facilmente. Ogni piccola cosa che possiamo fare per migliorare… Queste sono ovviamente piccole cose, ma sono importanti per noi.”

Quindi, in linea di principio, non c’è alcuna possibilità che l’Inghilterra sottovaluti il ​​Senegal.

READ  Quartararo ancora minacciato da Bajnaya per vincere il suo secondo titolo mondiale

Il senegalese, campione della Coppa d’Africa, è arrivato secondo nel Gruppo A, dietro l’Olanda. Hanno ottenuto questo risultato nonostante la notizia deludente, ricevuta prima del torneo, secondo cui l’attaccante Sadio Mane non sarebbe stato in partita.

L’allenatore del Senegal Aliou Cisse non ha potuto partecipare a una conferenza stampa sabato a causa di un malore. Ha anche saltato l’allenamento della squadra venerdì. Tuttavia, ha in programma di prendere parte alla partita di domenica.

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.