Giro d’Italia – Oldani, 6 °: “Sono contento, ma voglio di più”

Designato velocista numero uno della formazione Lotto Soudal dall’abbandono lo scorso sabato di Caleb Ewan, Stefano Oldani ha vinto la sua terza top 10 questo venerdì dalla Gran Départ of Torino. Dopo il suo nono posto ottenuto a Canale e il suo quarto abbandono all’inizio della settimana alle Foligno, il velocista italiano questa volta è arrivato sesto nella tappa 13. Mancando di potenza su un tale arrivo per competere con il Giacomo Nizzolo (Team Continua ASSOS), Immagine segnaposto Fernando Gaviria (UAE-Team Emirates) e altri Peter Sagan (BORA-hansgrohe), il 23enne è rimasto piuttosto sorpreso dalla sua prestazione.

Video – Giro d’Italia – Giacomo Nizzolo 13a tappa, Oldani 6a

“Preferisco le tappe più difficili, ma i miei compagni di squadra mi hanno spinto”.

“Prima di questa fase, non avevo programmato di fare uno sprint”, così spiega Stefano Oldani sull’account Twitter a partire dal Lotto Soudal. “Il finale è stato davvero troppo veloce e troppo piatto per me. Preferisco le tappe più difficili, ma i miei compagni di squadra mi hanno spinto. Quindi ho preso le ruote giuste e sono riuscito a finire sesto. Sono felice, ma voglio di più. Voglio una vittoria di tappa. Il Giro d’Italia non è ancora finito “. Sulla carta, potrebbero esserci ancora due passaggi per Stefano Oldani a risplendere, cioè quella della domenica a cui arriverà Gorizia e quello del prossimo giovedì verso Stradella.

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *