Evenepoel ha scelto l’Italia

Il team belga Quick-Step Alpha Vinyl ha annunciato mercoledì che il suo campione del mondo Remco Evenepoel parteciperà al Giro nel 2023. Non è quindi quest’anno che farà il suo grande debutto al Tour de France.

Fine della suspense! Remco Evenepoel parteciperà al Giro d’Italia dal 6 al 28 maggio! Il suo team Quick-Step Alpha Vinyl ha formalizzato le informazioni mercoledì, confermando le ultime indiscrezioni. ” Ciao a tutti. Sono in Italia in questo momento, sto facendo delle ricognizioni dopo l’annuncio che sto per fare ora: farò il Giro nel 2023, non vedo davvero l’ora. Sarà un’edizione speciale, perché indosserò la maglia iridata. Al momento mi trovo ad Amalfi (a sud di Napoli, dove partirà e arriverà la 6^ tappa, ndr), dietro si vede la famosa chiesa. Faccio ricognizioni, mi diverto con Brama (Davide Bramati, direttore sportivo della squadra, ndr), e spero di rivedervi prestissimo qui in Italia. Spero che veniate tutti a vedere me e l’intero team perché speriamo di fare di nuovo cose molto buone”, ha detto Evenepoel in un video pubblicato su Twitter.

Nel 2021 Evenepoel non poteva andare fino in fondo

Sarà la seconda partecipazione al Giro per il corridore belga, che a gennaio festeggerà i suoi 23 anni. Nel 2021 è proprio durante il Giro d’Italia che torna alle competizioni, dopo la terribile caduta del 15 agosto 2020 al Giro di Lombardia. Ma, vittima di una caduta, ha dovuto gettare la spugna la sera della 17^ tappa, quando era 27° in classifica generale a 1h03 da Egan Bernal, futuro vincitore. Ma nel 2023 il prodigio belga avrà ben altre ambizioni. Ha fatto enormi progressi in due anni e la sua vittoria all’ultima Vuelta lo testimonia. Potrà anche beneficiare di un percorso che sembra fatto apposta per lui, con in particolare 70 chilometri di cronometro. Questa partecipazione al Giro d’Italia significa che, a meno che la situazione non cambi, non vedremo Remco Evenepoel al prossimo Tour de France. Nel 2024 (per un’edizione che dovrebbe iniziare a Firenze e concludersi a Nizza, vista la vicinanza dei Giochi Olimpici), sarà poi senza dubbio il momento per il corridore classe 2000 di gareggiare nella corsa più importante del mondo e provare a competere con Tadej Pogacar (nato nel 1998), Jonas Vingegaard (1996) o Egan Bernal (1997). Cavalca i giovani!

READ  Giacomo Nizzolo punta alle Classiche e al Giro d'Italia

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.