Euro: l’Inghilterra ha un appuntamento con l’Italia in finale.. e con la storia | Sport | il Sole

cAllarmante: cinque anni dopo la vittoria dell’Inghilterra nella Coppa del Mondo del 1966, i Tre Leoni giocheranno finalmente una nuova finale di un torneo importante, ancora una volta a Wembley, dopo anni di fame e delusione.

“Sono molto orgoglioso dei giocatori. È stata una grande serata, i tifosi sono stati fantastici per tutta la serata”, ha detto il Ct dell’Inghilterra Gareth Southgate.

In una partita molto intensa, un discutibile calcio di rigore è stato trasformato in due fasi dal capitano Harry Kane (104eL’inglese, spinto ai supplementari dopo una splendida punizione di Mikel Damsgaard (30 .), è stato rilasciatoe) e pareggiato davanti al suo campo dal capitano danese Simon Keir (39 .).e).

Nonostante questo risultato controverso, la decisione dell’arbitro è stata ratificata dall’arbitrato video anche se c’era più di un leggero contatto con Raheem Sterling e una seconda palla in campo al momento dell’evento, era necessario leggere il salvataggio sui volti. Dopo questo obiettivo critico.

“C’è stato sicuramente un rigore, sono andato in area di rigore, ha messo la sua gamba in opposizione e c’era ovviamente un rigore”, ha supplicato dopo la partita di Sterling.

Questa prima qualificazione alla finale degli Europei eguaglia la loro traiettoria quasi perfetta in questo torneo organizzato in 11 città di 11 paesi, che avrebbero praticamente giocato in casa, ad eccezione dei quarti di finale a Roma contro l’Ucraina (4-0) .

Resta ora da concludere in bellezza domenica contro l’Italia, per vendicare i quarti di finale di Euro 2012 vinti dagli Azzurri ai rigori (0-0, tab 4-2).

Deludente per la Danimarca

Ma l’incantesimo potrebbe essere spezzato per gli inglesi, che hanno finalmente superato le semifinali dove hanno sempre fallito dal 1966, sia ai Mondiali (1990 e 2018), ai Mondiali (1968 e 1996) o addirittura alla League of Nazioni. (2019).

READ  Ufficialmente: Omar Rahu si unisce a Valentin Dougakhet in Italia

Straziante invece per la Danimarca, un piccolo Paese di meno di sei milioni di abitanti che sognava ancora una volta di fare una sorpresa, 29 anni dopo aver vinto l’Europeo del 1992 quasi a sfondamento.

“È stata un’avventura fantastica. Mi dispiace che sia finita ora, ma è così. Il supporto che abbiamo ricevuto è al di là di qualsiasi cosa avrei potuto sperare”, ha detto il capitano della Danimarca Simon Kjeer.

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *