Episodio Videotron di Grand Défi Pierre Lavoie: un astronauta canadese che vuole dare l’esempio

Episodio Videotron di Grand Défi Pierre Lavoie: un astronauta canadese che vuole dare l’esempio

Per fornire un esempio in tal senso, un astronauta dell’Agenzia spaziale canadese (CSA) ha partecipato sabato a “La Boucle Vidéotron” nell’ambito della Grand Défi Pierre Lavoie (GDPL).

• Leggi anche: La grande sfida Pierre Lavoie: “La Boucle Vidéotron” visita diversi comuni

“La salute e l’attività fisica sono due cose molto importanti per me. È importante promuoverle e se posso essere un modello o un’ispirazione per i canadesi lo farò”, ha detto Joshua Kotric, originario di Fort Saskatchewan. , Alberta.

Il percorso, iniziato alle 8 del mattino sul ponte del Quebec, ha permesso a lui e a diverse migliaia di partecipanti di percorrere una distanza di 135 chilometri visitando sette città della Capitale Nacional e della Chaudière-Appalachian.

“eccezionale”

È stata anche la prima partecipazione all’evento per un uomo che afferma di avere un affetto particolare per il Quebec sin dai tempi in cui era con il 425° Squadrone di Supporto Tattico a Bagotville, quando era pilota di CF-18 dal 2007 al 2011.



Joshua Kotric dentro

Astronauta Joshua Kotric | Immagine gentilmente concessa/CSA

Il 42enne si sta attualmente preparando per la missione Starliner-1, durante la quale trascorrerà circa sei mesi a bordo della Stazione Spaziale Internazionale per condurre esperimenti scientifici e testare nuove tecnologie. Ha voluto inoltre ringraziare Pierre Lavoie e l’organizzazione.

“Non è il mio primo evento di questo tipo, ma è stato davvero eccezionale. È un grande lavoro organizzativo e ha un grande impatto sulla società”, ha concluso l’uomo che sarà il primo astronauta dell’Agenzia spaziale canadese a farne parte. del programma di missioni commerciali con equipaggio della NASA.

Molto orgoglio

Da parte sua, Pierre Lavoie si è detto molto felice di vedere una partecipazione così numerosa all’evento, ripreso dopo la pausa dell’anno scorso.

READ  Il direttore creativo di Halo Infinite: Multiplayer annuncia l'abbandono di 343 domini - Notizie

“È un grande ritorno perché quando salti un anno non sai mai se le persone torneranno, ma trattiamo sempre tutti come un’élite e loro lo ricordano, lo apprezzano e ce lo riportano oggi”, spiega.



Joshua Kotric dentro

Pierre Lavoie arriva all’Università di Laval | Didier Debuscher/Journal de Québec

Ha inoltre voluto sottolineare che quest’anno si sono uniti all’evento molti nuovi giovani ciclisti, il che lo rende molto orgoglioso poiché molti di loro partecipano senza dubbio all’Energy Cube Challenge dal 2009 e da allora hanno mantenuto le loro sane abitudini di vita.

“Molti di coloro che hanno creato gli Energy Cubes sono oggi giornalisti, insegnanti, medici e noi li abbiamo formati. Hanno iniziato ad arrivare e ad alimentare il movimento, e questa è la visione che avevo all’epoca, ovvero che questi giovani un giorno sarebbero diventati realtà. diventeranno adulti e continueranno a muovere la ruota”.

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *