Epidemia influenzale: l’ARS raccomanda la vaccinazione

In un comunicato, l’Agenzia sanitaria regionale (ARS) ha avvertito della diffusione dell’influenza e raccomanda la vaccinazione per le persone a rischio.

Nelle ultime settimane è stato osservato un aumento della prevalenza dell’influenza con un aumento sostenuto, per un periodo di tre settimane, delle visite di emergenza e dei ricoveri. In questo contesto, ARS e Assurance Maladie Réunion hanno deciso di estendere la campagna di vaccinazione antinfluenzale fino al 22/10/22 al fine di aumentare la copertura vaccinale, soprattutto tra le persone a rischio.
Pertanto, le persone fragili, anziane o malate croniche, così come gli operatori sanitari, in particolare quelli che lavorano in istituti di cura degli anziani e quelli a rischio di complicazioni, sono fortemente incoraggiati a farsi vaccinare e a beneficiare di una copertura vaccinale al 100% attraverso l’assicurazione sanitaria.

Situazione epidemiologica

• i dati delle visite al pronto soccorso mostrano che la soglia epidemica è stata superata nelle ultime due settimane con la circolazione combinata dei virus dell’influenza A (H1N1) e B;
• Sono stati identificati due casi in terapia intensiva pediatrica e due in terapia intensiva per adulti.
• Un aumento dei campioni positivi è stato osservato nella medicina generale attraverso la rete del medico sentinella e nella sorveglianza virologica negli ospedali.

Persone coinvolte :

  • persone di età superiore ai 65 anni,
  • malati cronici,
  • persone obese,
  • donne incinte.
    Anche se non sempre previene la malattia, riduce il rischio di gravi complicanze (esacerbazione di polmonite da una malattia cronica già esistente, ecc.).
    Possono essere vaccinate anche le persone che non sono prese di mira dalle raccomandazioni sulla vaccinazione.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.