De Bruyne e Hazard incerti per il quarto di Belgio-Italia

Il Belgio potrebbe essere privato dei suoi due creativi, Kevin De Bruyne ed Eden Hazard, venerdì nei quarti di finale di Euro contro l’Italia, situazione che costringe il tecnico Roberto Martinez a considerare un “piano B”. La distorsione alla caviglia di De Bruyne – a seguito di un placcaggio del portoghese Joao Palhinha negli ottavi di finale – e il punto di allungamento nella parte posteriore della coscia destra di Hazard, tengono con il fiato sospeso i tifosi dei Red Devils. “E senza di loro, come si fa?”, titola mercoledì il quotidiano di Bruxelles. L’ultima ora / Sport.

Carrasco per Hazard?

“C’è ancora speranza di vedere Eden venerdì”, spera suo fratello Thorgan, l’unico marcatore nella partita contro il Portogallo di domenica. C’è da sperare per i belgi perché, secondo il mancino del Borussia Dortmund, “Eden è un giocatore importante nella conservazione della palla”. “E’ lui che tiene la palla, che prende le iniziative, che provoca e alza il muro”, analizza il giovane giocatore del Real Madrid. Quest’ultimo, che domenica ha subito il suo dodicesimo infortunio in due anni dal suo arrivo in Spagna, non ha equivalenti nel cuore dei Red Devils. Le sue statistiche dal 2014 con il Belgio parlano da sole: 21 gol e 22 assist in 49 partite!

Il suo sostituto più naturale è un altro madrileno, questo dell’Atlético, Yannick Ferreira Carrasco. Negli ultimi due anni, è lui che ha perlustrato più spesso il fianco sinistro del Belgio. Ma dopo una stagione brillante che lo ha visto vincere La Liga, Carrasco sembra cercare il suo secondo vento durante questo Euro. Difficilmente è stato convincente nelle partite della fase a gironi contro Russia e Danimarca, al punto da essere lasciato in panchina contro la Finlandia. Roberto Martinez potrebbe quindi preferirgli Jérémy Doku, anche se, per il momento, il falò di Rennes è considerato più un jolly.

Mertens o Praet per De Bruyne?

L’assenza di Kevin De Bruyne non sarebbe la più penalizzante per il Belgio? “Per me Kevin De Bruyne è il numero uno al mondo per visione di gioco e qualità dell’ultimo passaggio. Inoltre segna con una certa continuità”, ha detto questa settimana alle colonne l’ex nazionale italiano Fabio Cannavaro del Gazzetta dello sport. L’indisponibilità del fantasista del Manchester City, già assente all’inizio del torneo dopo aver riportato una frattura al volto nella finale di Champions League di fine maggio, sarebbe un duro colpo per i belgi. Anche se l’ottimismo che lo riguarda è più appropriato che per Hazard.

La sua caviglia non soffre “di nessun danno strutturale” e De Bruyne è stato “rassicurato” dalle visite mediche, ha detto Roberto Martinez. Ma l’allenatore deve ancora preparare una soluzione che possa passare attraverso il mandato di Dries Mertens. Il napoletano è il logico sostituto di De Bruyne ma è stato il Red Devil più deludente nelle prime quattro partite. Potrebbero quindi subentrare Leandro Trossard (Brighton) o Dennis Praet (Leicester).

READ  Gallera fa jogging e lascia Milano violando il Dpcm: "ero perso nei suoi pensieri, non ho visto il cartello sul confine comunale"

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *