Corea del Nord: la sorella di Kim Jong Un critica il ‘tradimento’ di Seoul

Seul | La sorella del leader nordcoreano Kim Jong Un, Kim Yo Jong, ha criticato martedì la posizione “perfida” di Seoul sulle esercitazioni militari congiunte Corea del Sud e Stati Uniti, avvertendo i due alleati che devono affrontare gravi minacce alla sicurezza.

Kim Yo Jong, uno dei consiglieri più stretti di suo fratello, ha denunciato le “pericolose” esercitazioni militari condotte da Seoul e Washington questo mese, che Pyongyang considera una ripetizione dell’invasione del Nord.

“Colgo l’occasione per esprimere il mio profondo rammarico per il perfido trattamento riservato alle autorità sudcoreane”, ha affermato in una dichiarazione rilasciata dall’agenzia di stampa ufficiale KCNA.

Le forze armate sudcoreane e statunitensi hanno iniziato le esercitazioni iniziali martedì in vista delle esercitazioni estive annuali della prossima settimana.

Eseguendo queste esercitazioni militari, ha avvertito, Seoul e Washington “affronteranno sicuramente maggiori minacce alla sicurezza”, aggiungendo che la Corea del Nord migliorerà le sue capacità difensive e attacchi preventivi.

I commenti di Kim Yo Jong arrivano nonostante l’inaspettato calore nella penisola coreana favorito da una serie di messaggi personali scambiati tra suo fratello e il presidente sudcoreano Moon Jae-in.

Le due parti hanno ripristinato i contatti transfrontalieri che erano stati interrotti per più di un anno il mese scorso, assicurando che i leader accettassero di lavorare per migliorare le loro relazioni.

Seoul e Washington sono alleati del trattato, con gli Stati Uniti che dispiegano quasi 28.500 soldati in Corea del Sud per difendere il paese contro il suo vicino dotato di armi nucleari.

Hanno già ridimensionato le esercitazioni militari congiunte annuali per facilitare i colloqui sul nucleare con Pyongyang.

Al presidente sudcoreano Moon è attribuita la negoziazione del primo vertice in assoluto tra la Corea del Nord e l’attuale presidente degli Stati Uniti, a Singapore nel 2018.

READ  Washington vuole essere dura con Pechino

Ma la Corea del Nord ha nuovamente interrotto i contatti con Seoul dopo il fallito secondo vertice tra Kim e il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ad Hanoi, lasciando in stallo i colloqui sul nucleare.

Guarda anche

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *