Come Apple punta a stabilire un nuovo record energetico

Dopo iMac, MacBook Air e MacBook Pro, il prossimo computer nell’elenco di Apple per l’aggiornamento a Apple Silicon dovrebbe essere il Mac Pro. Il computer più potente ha già molto.

Credito: iFixit/Apple

Credito: iFixit/Apple

Dopo il test MacBook Pro e il suo chip M1 MaxSiamo inevitabilmente impazienti di vedere fino a che punto Apple può spingere la sua nuova architettura sostituendo Intel poco a poco in tutte le sue configurazioni. Il prossimo dispositivo sulla superficie di lavoro dovrebbe essere il Mac Pro, il computer fisso commercializzato Una mela Da 6500 euro e il computer più potente del catalogo. Apple sarà davvero in grado di competere con Intel su una macchina in cui la dissipazione del calore non è più un problema e dove la concorrenza può dare il meglio di sé?

Secondo The Information, il prossimo Mac Pro sarà effettivamente idoneo per una versione diversa del chip M1 Max che conosciamo oggi.

Enorme processore M1 Max

Quindi Apple non ha progettato una nuova architettura per il suo hard PC, ma continuerà a utilizzare l’architettura M1 già in uso su quasi tutta la famiglia di computer. Come con l’M1 Pro, e poi con l’M1 Max, Apple aumenterà semplicemente il numero di core sui suoi chip, per aumentare le sue prestazioni nelle applicazioni ottimizzate.

Il nuovo Mac Pro avrà diritto a due configurazioni:

  • Mac Pro M1 Max 1: CPU a 20 core (16 core ad alte prestazioni e 4 core a basso consumo)
  • Mac Pro M1 Max 2: CPU a 40 core (32 core ad alte prestazioni e 8 core a basso consumo)

Ricorda, il chip M1 Max in Macbook Pro è dotato di una CPU a 10 core (8 core ad alte prestazioni e 2 core a basso consumo). Capiamo qui che Apple sembra “semplicemente” combinare 2 o 3 chip Apple M1 Max, aumentando il numero di nuclei in maniera lineare. Il postazioni di lavoroLa categoria di computer a cui appartiene il Mac Pro, sono le solite schede madri con più socket e diversi processori associati. Qui Apple prenderà questo concetto con la sua architettura simile.

READ  TEST di Maskmaker su PC VR e PlayStation VR

Resta da vedere come verrà implementata l’integrazione tecnologica. L’utilizzo di più processori su un dispositivo non è un’impresa facile, soprattutto con il sistema di memoria unificata ad alta velocità di Apple. I processori dovrebbero già funzionare in perfetta armonia, senza creare ritardi nel trasferimento delle attività da un processore all’altro.

L’altra ipotesi è che Apple ricorra invece allo sviluppo di un unico chip gigante e monolitico, integrando un numero così elevato di core. Possiamo quindi porre la domanda sulla dimensione del chip quando il chip M1 Max ha già 57 miliardi di transistor ed è già considerato un chip gigante. È difficile immaginare un segmento più grande di 2-4 volte.

Dovremo aspettare per saperne di più su questa nuova macchina per comprendere meglio i risultati di Apple. Immaginiamo che questo nuovo Mac dovrebbe essere presentato nel 2022 per completare il rinnovamento del catalogo di Apple verso l’architettura Silicon di Apple e interrompere definitivamente l’hardware Intel.

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *