Cancro: cos’è la terapia ormonale?

Pertanto, l’obiettivo della terapia ormonale è bloccare l’azione o la produzione di ormoni naturali al fine di prevenire la crescita delle cellule tumorali. “A differenza della chemioterapia o della radioterapia, che cercano di uccidere rapidamente le cellule tumorali, la terapia ormonale mira a farle morire a lungo termine creando un ambiente sfavorevole per loro”, osserva la Foundation Against Cancer Belgium.

Ciò comporta l’uso di farmaci anti-ormonali. Nel contesto del cancro al seno, diversi prodotti attivi sono attualmente utilizzati come anti-estrogeni, in particolare il tamoxifene. Nel contesto del cancro alla prostata, l’azione del testosterone è inibita dagli antiandrogeni.

La terapia ormonale è spesso combinata con altri trattamenti contro il cancro, inclusa la chirurgia, per rimuovere il tessuto che secerne gli ormoni, e la radioterapia.

“Le terapie ormonali sono generalmente ben tollerate”, definisce l’Istituto Gustave Rossi. “Tuttavia, per il cancro alla prostata, sono spesso associati all’impotenza. Quelli con cancro al seno possono, a loro volta, causare vampate di calore, interrompendo il ciclo”.

Nota: i farmaci antiormonali vengono somministrati sotto forma di iniezioni o compresse. La terapia ormonale è un trattamento a lungo termine che generalmente si estende per diversi mesi o anni. Pertanto, un recente lavoro di Inserm ha dimostrato che le giovani donne che interrompono la terapia ormonale nel primo anno sono maggiormente a rischio di recidiva di cancro al seno.

Alzheimer: Quando le malattie cardiovascolari portano a disturbi cerebrali

READ  23 settembre "Ho letto la bandiera!"

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.