calcio. Buon inizio per Napoli e Juventus nel primo turno del campionato italiano di Serie A

Il Napoli, costretto a reinventarsi senza Koulibaly, Insigne o Mertens, si è esibito all’Hellas Verona (5-2) lunedì 15 agosto per la prima volta in Serie A, in un incontro segnato da alcuni insulti razzisti rivolti a Victor Osimhen. L’attaccante nigeriano del Napoli, come la scorsa stagione allo stesso stadio, è stato oggetto di grida razziste provenienti dagli Ultras Verona dopo aver segnato poco prima dell’intervallo, secondo un fotografo dell’Afp.

“Abbiamo perso giocatori chiave… sta a noi prendere in mano la situazione”

Non basta destabilizzare né Ussimene né il Napoli, che insieme a Khvicha Kvaratskellia ha scoperto un’alternativa già efficace all’esterno sinistro orfano Lorenzo Insigne: anche il giovane georgiano (21) ha segnato un gol. Come nel primo schiaffo (1-4) contro il Bari in Serie A in Coppa Italia una settimana fa, l’Hellas ha segnato il primo gol con Kevin Lasagna, 29°, ed è riuscito a pareggiare dopo aver recuperato grazie a Thomas Henry, 48°.

Ma l’ex squadra di Igor Tudor, ora allenata da Gabriel Kiofi, dovrebbe partire senza alcuni giocatori chiave, tra cui l’attaccante Giovanni Simeone atteso a Napoli a breve. Il Napoli ribalta la situazione con un colpo di testa di Kvaratskellia (37) e poi un rimbalzo di Osimhen (45+3), accolto per qualche secondo da grida razziste.

La scorsa stagione, per i cori razzisti che avevano già preso di mira Osimene e Kalidou Koulibaly, il Verona è stato condannato a una partita a porte chiuse. Dopo aver temuto il pareggio per il Verona al rientro dagli spogliatoi, il Napoli è scappato grazie a Piotr Zielinski (55), Stanislav Lobotka (65) e Matteo Politano (79).

“È importante iniziare bene, perché abbiamo perso giocatori chiave e veri leader. Sta a noi prendere in mano la situazione”.Osimin è stato accolto nella sua intervista post-partita su DAZN, dove non gli è stato chiesto delle urla a cui era stato preso di mira. L’incontro è stato preceduto da un minuto di silenzio in ricordo dell’ex portiere Claudio Garella, campione d’Italia con le due squadre negli anni Ottanta.

READ  Francia-Germania: Paul Pogba morso da Antonio Rudiger?

Di Maria segna all’esordio con la Juventus

L’attaccante argentino Angel Di Maria, arrivato alla Juventus quest’estate dal Paris Saint-Germain, si è presentato al pubblico torinese con un tiro superbo lunedì durante l’esordio in campionato della “vecchia signora” contro il Sassuolo.

Leggi anche. Serie A. Un nuovo importante pacchetto per la Juventus a una settimana dalla ripresa del torneo

Su cross dalla sinistra della squadra di Alex Sandro, Di Maria prende palla con il sinistro senza controllo: il suo recupero, “Toby” di poco, rimbalza e poi lancia il portiere del Niververde Andrea Consigli (26) ad aprire il risultato del Torino. Alla fine, la Juventus ha vinto 3-0 contro il Sassuolo. Il 34enne argentino è stato lasciato libero dal Paris Saint-Germain e ha firmato per un anno con la Juventus dove è stato particolarmente responsabile di aver fatto dimenticare il suo connazionale Paulo Dybala, partito per la Roma.

Classifica dopo la prima giornata

Punti JGNP BP Bc Dave

1. Napoli 3 1 1 0 0 5 2 3

2. Juventus Torino 3 1 1 0 0 3 0 3

3. Milano 3 1 1 0 0 4 2 2

4. Atalanta Bergamo 3 1 1 0 0 2 0 2

5- Fiorentina 3 1 1 0 0 3 2 1

6. Inter 3 1 1 0 0 2 1 1

. Lazio Roma 3 1 1 0 0 2 1 1

. Torino 3 1 1 0 0 2 1 1

9. Roma 3 1 1 0 0 1 0 1

. Spezia 3 1 1 0 0 1 0 1

11. Cremonese 0 1 0 0 1 2 3 -1

12. Bologna 0 1 0 0 1 1 2 -1

. Litchi 0 1 0 0 1 1 2 -1

. Monza 0 1 0 0 1 1 2 -1

15- Empoli 0 1 0 0 1 0 1 -1

. Salernitana 0 1 0 0 1 0 1 -1

17. Udinese 0 1 0 0 1 2 4 -2

18. Sampdoria Genova 0 1 0 0 1 0 2 -2

19. Hellas Verona 0 1 0 0 1 2 5 -3

20- Saulo 0 1 0 0 1 0 3 -3

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.