Buona condotta su Aarti: cos’è un film di buon senso con il valore di Alban Lenoir? Notizie sul cinema

Il venerdì sera, Artie manda in onda “Good Behaviour”, una commedia drammatica che vede il personaggio di Alban Lenoir tornare nei luoghi della sua giovinezza per prendersi cura della scuola guida del padre defunto.

di cosa sta parlando ?

Pierre, un sensitivo soldato e un uomo di principi con un fermo senso dei valori, è costretto a tornare nei luoghi della sua giovinezza per trovare il padre gravemente malato e gestire la scuola guida di famiglia con Felix, l’unico e vecchio allenatore. .

Tra scontri sconcertanti e frustrazioni, la malattia del padre e il senso del dovere costringono Pierre a svelare molte delle sue certezze. Una lezione di comportamento sano e allegro in una periferia dalla colorata realtà.

Good Seera va in onda venerdì 17 dicembre alle 20:55 su Arte

con cui?

Scritto e diretto da Arnaud Bédouet (Clandestin), questo romanziere di 90 minuti vede Alban Lenoir (Lost Ball, Les Crevettes Pailletées) nei panni di Pierre, un soldato un po’ burbero che impara a vivere a contatto con gli ex studenti di suo padre, Kémé André Willems (castello in Italia).

Olivier Saladin, un medico Bluefinage del Boulevard du Palais, interpreta Félix, un altro insegnante di scuola guida. Infine, Naia Harzon (il malato), Amen Dracci (un uomo d’onore), Jessica Calvanda (le divinità) e Riad Balash (Stalk, Validé) spiegano i diversi studenti che avranno un impatto sulla vita di Pierre.

Vale la pena dare un’occhiata?

Quando Pierre, un sensitivo soldato, torna nel sobborgo in cui è cresciuto per aiutare il padre morente, non si aspetta che la sua vita cambi affatto. Comunicando con gli studenti della scuola guida di suo padre, si aprirà effettivamente alla vita e agli altri, ricollegandosi al suo passato che ha sempre cercato di dimenticare.

READ  Michel Moroni fa una bellissima dichiarazione d'amore per sua madre!

Con La Bonne Conduite, Arnaud Bédouet ci presenta un film meraviglioso che, se non rivoluzionato il genere, ci fa sorridere grazie ai suoi personaggi colorati. Da un tipo un po’ comunista al loquace organizzatore di feste rap, passando per la madre algerina e il piccolo commerciante, Arnaud Bedoui ha messo insieme un cast eterogeneo di personaggi che non cadono nei cliché e riescono a commuoverci.

Per quanto riguarda la recitazione, Alban Lenoir è eccellente nei panni di Pierre, l’uomo che (riscoprirà) il mondo in questa regione che ha comunque cercato di lasciarsi alle spalle. Non sono esclusi i ruoli di supporto. Nayla Harzoun ritrae con grande precisione una donna sposata con un uomo che non ha mai amato e passa il pass per una parvenza di libertà.

Jisca Kalvanda, che siamo riusciti a individuare in Divines, e l’influencer diventato attore Riadh, da parte loro, portano un tocco di umorismo che ci fa venir voglia di stare davanti allo schermo della TV.

Insomma, La buona condotta è un’opera di finzione ricca di buon umore, che riesce a liberarsi dai luoghi comuni grazie ai suoi simpatici personaggi. Se denigriamo un finale un po’ brusco, ma molto divertente, questo film TV di Arnaud Biduit merita una deviazione.

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *