Bajnaya prende il primo posto davanti a Quartararo e Zarco in Germania

Imperial Dall’inizio del weekend del Sachsenring, sabato l’italiano ha battuto il duo francese nelle qualifiche.

In buona forma dall’inizio del fine settimana, l’italiano Francesco Bagnaia è stato protagonista del Gran Premio di Germania in motoGP sabato, decimo round della stagione, davanti al francese Fabio Quartararo, leader del campionato, e Johann Zarco. Con temperature superiori ai 30 gradi in aria e 50 gradi in pista, il pilota Ducati ha segnato la sua terza pole stagionale. “Abbiamo fatto un ottimo lavoro oggi in queste condizioni fa molto caldo e domani farà ancora più caldo“Ha detto Pollman dopo le qualifiche, che sono state ritardate a causa di problemi tecnici.

Sulla pista del Sachsenring, Bagnaia scatterà domenica davanti al campione del mondo in carica Fabio Quartararo (Yamaha), secondo. “Sono molto contento di essere in prima fila (…), il nostro passo è molto buono, l’unica domanda è quale pneumatico usare, ma per domani siamo in una buona posizioneNon al meglio, ha detto alla fine il comandante in capo.Il secondo francese ad entrare nella classe Queen, Johann Zarco (Ducati-Pramac), partirà terzo.

Lo spagnolo Alex Espargaro (Aprilia), attualmente secondo in classifica generale, a 22 punti da Quartararo, l’italiano Fabio Di Giannantonio (Ducati Grisini) e l’australiano Jack Miller (Ducati) formano la seconda fila in griglia. Come in Catalogna all’inizio di giugno, Ina Bastianini (Ducati-Gressini), temporaneamente terza in campionato, ha firmato ancora una volta per una brutta operazione e domenica partirà dal solo 17° posto. Nel complesso, l’italiano Zarco segue da vicino, staccato di sole tre unità con 91 punti.

Record su record, senza marchese

A riprova della sua superiorità in Sassonia dall’inizio del weekend, Bagnaia ha battuto il record venerdì. Sabato mattina il tempo ha continuato a diminuire. Nella terza sessione di prove libere del sabato mattina, Espargaro è stato il primo pilota della giornata a battere quel neonato record. Poi l’ha migliorata ancora di più… per poi perderla velocemente a favore del 25enne italiano. “Sono stato sorpreso di iniziare un weekend come questo ieri, ma le buone vibrazioni sono aumentate sessione dopo sessione e ora mi sento molto a mio agio con tuttoConfessò Bagnaia.

READ  des rencontres européennes in previsione presso l'école Marcel-Pagnol

Prima dell’arrivo della pista in Sassonia, lo spagnolo Marc Marquez (Honda) aveva avuto un record fino ad allora, essendo stato molto dominante sul circuito tedesco – dal 2013 l’unico a vincere lì in MotoGP – ma nuovamente escluso dai circuiti. All’inizio di giugno è stato operato per la quarta volta al braccio destro dopo una caduta nel 2020 ed è fermo a tempo indeterminato.

Se la sfortuna di alcuni è la felicità di altri, l’assenza del sei volte Campione del Mondo MotoGP è quindi l’occasione perfetta per competere per avere (finalmente) una concreta possibilità di strappare la vittoria. A cominciare da Zarco, che lo scorso anno è arrivato numero uno sulla pista tedesca, mette un primo freno all’indiscusso dominio di Marquez in Sassonia. “Per noi è positivo non avere Marc (Marquez) questo fine settimana, è un altro posto sul podio, forse, per poter fare la storia strappandogli la vittoria‘, scherzava anche a Cannes.

Altro spagnolo a saltare il Sachssenring per il resto del weekend, Alex Rins (Suzuki), settimo in campionato, si è ritirato sabato con una frattura al polso durante il Gran Premio di Catalunya due settimane fa. Si, à la suite d’un dernier avis médical favorevole prononcé jeudi, Rins a participé aux essais libres vendredi et samedi matin, il a préféré s’abstenir pour le reste du-end et se préserver pour le GP disputés la prossima settimana.

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.