atuvu.ca

Lanciato dalla Culture Cible Co-operative – di cui atuvu.ca fa parte – nell’autunno del 2021, il progetto Data-Coop Culture ha ricevuto un importante sostegno finanziario dal governo del Canada grazie a un contributo del Canadian Culture Investment Fund dalla Canadian Heritage Division.

Data-Coop Cultura Progetto

Data-Coop Culture mette a disposizione dei suoi membri una piattaforma per la raccolta dei dati comportamentali e l’attivazione del marketing che consente al settore culturale di realizzare campagne pubblicitarie mirate, senza dover pagare ogni volta per utilizzare i propri dati e raggiungere il suo pubblico. Data-Coop Culture raccoglie già dati comportamentali su 15 siti web e ha permesso di generare quasi 500.000 profili di visitatori, grazie a “Pixel Culture ©”, in soli 4 mesi.

“Pixel Culture© adotta Pixel Culture© con la stessa facilità con cui ha fatto con i pixel di Facebook o Google Analytics. Perché GAFAM dovrebbe avere il monopolio sulla raccolta e l’uso dei dati di navigazione degli utenti di Internet in Quebec?” -Arnaud Noubel

Marketing digitale collettivo

Poiché in precedenza potenti funzioni di marketing dei dati erano riservate a grandi gruppi, ora sono accessibili grazie alla messa in comune delle operazioni all’interno di una serie di organizzazioni culturali, tra cui, tra le altre, Francos de Montréal e Le Ministère e media culturali come atuvu.ca .

“Il nostro obiettivo è costruire un’alternativa a GAFAM assemblando la tecnologia più recente e consentendo ai nostri membri di riprendersi la loro raccolta di dati.” -Arno Nobile

In collaborazione con il Dipartimento canadese delle tecnologie euleriane, Culture Cible sfrutta l’innovazione attraverso la condivisione Cookie di terze parti a I biscotti primaconsentendo di raccogliere e aggregare dati solo utilizzando biscotto Internamente con la massima trasparenza per i proprietari del sito e i loro visitatori.

READ  Facebook ha disconnesso accidentalmente gli utenti iPhone

“Riteniamo che vi sia un’intenzione generale di sbarazzarsi di questa dipendenza dai giganti del Web, che sono meno efficienti e trasparenti sulla proprietà e sulla qualità del loro pubblico Web. La cultura di Data-Coop suscita un vero entusiasmo tra i nostri partner e incarna una soluzione tangibile per riprendere il controllo della loro raccolta dati.” -Arno Nobile

Cosa ti aspetti per il futuro?

L’obiettivo a medio termine del progetto è riunire da 80 a 100 organizzazioni culturali in Quebec entro il 2024 ed espandere la loro collezione di collezioni per includere oltre 1,5 milioni di profili di visitatori. Questo obiettivo sta diventando sempre più tangibile, perché nei prossimi mesi nuove organizzazioni culturali verranno gradualmente integrate nel progetto. Nel migliore dei mondi, entro aprile 2023 si aggiungeranno da 25 a 50 organizzazioni al Progetto Cultura Data-Coop.

“Con il progetto Data-Coop Culture non vogliamo solo raccogliere dati di navigazione, ma anche strumenti di gestione e protezione dei dati, nonché potenti funzioni di marketing dei dati. A causa degli elevati costi di gestione di questa tecnologia, Data Le piattaforme di gestione (DMP) sono riservate anche a Now per i grandi gruppi. Collettivamente, questa tecnologia è accessibile…” – Arno Nobile

Il progetto Data-Coop Culture si rivela una grande innovazione che potrebbe cambiare il volto del marketing online. Per ulteriori informazioni su questo argomento, visitare https://www.culturecible.ca/.

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.