Attacco al Campidoglio: un uomo si dichiara colpevole di aver aggredito un agente di polizia

Washington | Un ex praticante di arti marziali miste è stato il primo a dichiararsi colpevole venerdì per aver aggredito un ufficiale di polizia nell’attacco del 6 gennaio al Campidoglio di Washington da parte dei sostenitori di Donald Trump.

• Leggi anche: Patrioti molto divertenti

• Leggi anche: Assalto al Campidoglio: il Congresso conferisce la massima onorificenza alla polizia

Scott Ferlamb, 44 anni, rischia fino a poco più di quattro anni di carcere per la sua partecipazione all’attacco a Capitol Hill, quando i parlamentari si sono riuniti lì per certificare la vittoria di Joe Biden sui repubblicani miliardari alle elezioni presidenziali del 2020.

Parmi les plus de 570 personnes arrêtées depuis, ce proprietaire d’une salle de sport, dont le frère est un agent chargé de la sécurité des personnalités américaines (“Secret Service”), a été vendredi le premier à d’ plaider coupe policeman.

I video del 6 gennaio lo mostrano mentre urla e blocca un agente di polizia che tiene in mano un bastone retrattile. Ha esortato i “patrioti” a disarmare il poliziotto e ad entrare con la forza nell’edificio.

Scott Ferlam si è anche dichiarato colpevole di ostruzione al Congresso.

Sarà condannato il 27 settembre.

Potrebbe in teoria rischiare fino a 20 anni di carcere, ma la mancanza di precedenti gravi e i criteri applicati nel suo caso suggeriscono un massimo di poco più di quattro anni, anche se un giudice può decidere diversamente.

Un secondo uomo, Devlin Thompson, si è poi dichiarato colpevole venerdì per aver aggredito un agente di polizia.

Il 6 gennaio faceva parte di un gruppo che lanciava proiettili ai clienti e ne prendeva gli scudi.

READ  The Grosse Pointe Woods liquor business has been temporarily closed after the beer is accidentally shipped into the state

Rischia anche una pena massima di venti anni di carcere, ma dovrebbe avvicinarsi a quella del signor Verlamb.

Venerdì, il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha annunciato l’arresto di 570 persone per la loro partecipazione all’attacco a Capitol Hill.

La maggior parte deve affrontare accuse minori, comprese quelle di ingresso illegale in Campidoglio, ma più di 170 devono rispondere di reati più gravi.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *