Areej: A Montgillhard viene lanciato lo Science Village

primario
Areej Science Village è stato inaugurato mercoledì 12 ottobre a Forges de Pyrène. Diversi funzionari eletti erano presenti per dare il via a questi tre giorni di festa.

Il Flag Village ha aperto i battenti! Mercoledì 12 ottobre, gli espositori hanno avviato la loro attività vicino a Forges de Pyrène, a Montgailhard. Per tre giorni si muovono una trentina di padiglioni, sui quali vengono proposte mostre e cartoni animati. Dall’astronomia alla biodiversità passando per le discipline umanistiche o lo sviluppo sostenibile, l’argomento scientifico è trattato in quasi tutti i suoi aspetti.

“Questo è un punto culminante per la scienza e l’innovazione in ARIJ”, ricorda Raymond Perdue, vicepresidente del consiglio distrettuale responsabile della cultura, della gioventù, dello sport e della cittadinanza. Come lui, diversi funzionari eletti hanno fatto il viaggio a metà settimana, per aprire questo villaggio (ingresso gratuito) dove eccellono molte abilità.

Durante la mattinata abbiamo potuto vedere Bénédicte Taurine (deputato), Canal Pascale (consigliere regionale), Thomas Fromentin (sindaco di Foix-Varilhes) o anche Norbet Miller (sindaco di Foix) vagare tra le varie ali. Era Gérard Burius, un membro della Società delle Scienze dei Pirenei (che guidava l’organizzazione del villaggio), incaricato di guidare la bella piccola gente. “Le autorità stanno arrivando”, hanno riso agli animatori nel buco.

Sono attesi 1.000 studenti

Il loro tour è iniziato con una visita al laboratorio di giochi di fuga della scienza, dove molti scolari stavano aspettando nel tentativo di combinare la scienza con il divertimento. Questo è stato seguito da più note all’interno delle stanze e dei capitelli. Lì, insegnanti, scolari o ricercatori aspettavano per presentare loro progetti vari e variegati. Riguardo al codice Morse, alla matematica o alle avversità più complesse, il capo della comunità dei conglomerati era particolarmente loquace. Alcuni, dal canto loro, hanno scelto le riviste scientifiche prodotte dai giovani studenti di Mollis.

READ  Gli scoiattoli hanno una forte personalità!

I bambini sono già al centro del progetto Science Village. Attraverso le iniziative realizzate nella scuola, sono venuti ad esporre le loro piccole creazioni… ea dare lezioni ai funzionari eletti, che, come i primi visitatori arrivati, hanno bei ricordi dei loro anni scolastici. Al giorno d’oggi, l’ispettore dell’Accademia Laurent Fichte ha insistito: “La sperimentazione è anche un pregiudizio educativo. Ti permette di continuare a farti desiderare di entrare nelle scienze”.

In questa 31a edizione del festival della scienza, ambientato sul tema del riscaldamento globale, si prevede l’avvicinamento di 1.000 giovani scolari durante i tre giorni di apertura del villaggio. Ogni giorno sono guidati e accolti dagli studenti BTS Tourism della Gabriel-Fauré High School (Foix) e dagli studenti delle scuole superiori di Jean-Durroux. Senza dubbio se ne vanno con la testa piena di nuove conoscenze. È stato creato un muro d’impressione in modo che tutti potessero dire la loro al termine della visita. Il villaggio è aperto fino a venerdì 14 ottobre.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.