[ANALYSE] In che modo l’Italia ha posto problemi difensivi ai Blues?

Il Torneo delle 6 Nazioni del 2021 è un cambiamento rispetto al passato. Perché ? Semplicemente perché le carte sono state ridistribuite da quando Fabien Galthié e il suo staff sono subentrati a Marcoussis. Sono riusciti a cambiare un piano di gioco che ha funzionato solo a scatti e ripristinare uno stato d’animo degno delle squadre più grandi. Si basavano principalmente su una generazione francese di talento con duplicati in ogni posizione, come Matthieu Jalibert in grado di competere con un Romain Ntamack.

Sabato il torneo è iniziato con una partita contro l’Italia per gli uomini di capitano Ollivon e tutto quello che dobbiamo ricordare è la vittoria. Voglio chiarire per anticipare “si ma hanno vinto”. Certamente, ma il resto non è lì per puntare il dito sui fallimenti francesi, ma sui possibili miglioramenti su questo argomento. Possiamo anche notare i limiti del sistema difensivo di Shaun Edwards, che può essere facilmente regolato per i giocatori di questo livello. Analisi.

Le Rugbynistère ha bisogno di te

Questo articolo è finanziato dai membri, senza i quali non avrebbe potuto essere pubblicato. I tuoi abbonamenti ci hanno permesso di mobilitare diverse persone per questa pubblicazione. Puoi accedervi e sbloccare tutte le funzionalità dei membri supportandoci!

READ  Pressing Berlin on EU for vaccine - Ultima Ora

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *