Alcune tartarughe cacciano e mangiano uccelli

È stato orribile e sorprendente allo stesso tempo“, ricorda Justin Gerlach, ricercatore presso Peterhouse, uno dei college dell’Università di Cambridge (Regno Unito). Ciò che distingue questo biologo finora, è la vista di una tartaruga terrestre ben progettata che caccia un pulcino di sterna. Questo comportamento, prima fotografato, è stato descritto il 23 agosto 2021 in revisione biologia attuale.

Ingoiare un uccello intero

Le tartarughe selvatiche sono generalmente descritte come erbivori severi. Quindi tutti hanno questa immagine di un animale pacifico – e lento! Tuttavia, alcuni di loro sono chiaramente predatori testardi. Video girato a Fregate Island (Seychelles) da Anna Zora, vicedirettore della conservazione, e registrato il 30 luglio 2020 l’attacco della tartaruga gigante delle Seychelles (Aldabrachelys gigantea) su un pulcino di sterna. La tartaruga si è diretta dritta verso la sterna a un’andatura normale e ha tenuto la bocca aperta quando il pulcino era a portata di mano.L’uccellino si ritirò, sempre seguito dal rettile, e alla fine tentò di difendersi picchiettando il predatore e sbattendo le ali, ma i suoi tentativi non ebbero successo. L’albero in cui aveva trovato rifugio (una sterna che cade dal nido spesso si riflette per evitare a tutti i costi il ​​suolo), finalmente si lasciò catturare, e la tartaruga chiuse le fauci sulla testa.Dal primo approccio alla morte del pulcino, la reazione è durata 7 minuti; Inseguire il tronco fino a uccidere il pulcino ha richiesto 92 secondiSecondo Anna Zora e Justin Gerlach. Quindi il rettile inghiottì l’uccello intero.

Credito: Anna Zora

diffusione del comportamento?

Le tartarughe possono adottare una dieta opportunistica consumando ossa o gusci di lumaca, che sono fonti di calcio. Ci sono state anche segnalazioni non confermate di tartarughe che schiacciavano uccelli o granchi con i loro gusci, ma non c’era alcuna indicazione che ciò fosse intenzionale. “In precedenza, era sempre impossibile dire se una tartaruga stesse uccidendo direttamente un animale, o se si fosse semplicemente seduta su uno di essi e si fosse trovato facilmente travolto.‘, Justin Gerlach in affermazione. E quindi , “Gli studi sulla fauna selvatica non hanno registrato alcuna predazione attiva da parte di alcun tipo di tartaruga“La registrazione di una tartaruga che attacca e mangia un giovane uccello è quindi la prima prova video di predazione intenzionale in questo rettile. Diversi oggetti hanno incuriosito gli autori di questo studio. Si è avvicinato all’uccello con le fauci spalancate e la lingua ritratta. Questo è un comportamento tipico di una tartaruga aggressiva, che tendeva anche a strisciare dritta verso l’uccellino: probabilmente aveva già avuto l’esperienza di tale cattività”.Era molto, molto strano e completamente diverso dal normale comportamento di una tartaruga‘”, afferma il ricercatore britannico.

READ  Cocoon sostiene le donne con cancro ovarico

Gli scienziati ora vogliono sapere se questo comportamento è comune. Se è così, si trova sicuramente solo sulle isole dove i nidi di uccelli sono alti: la maggior parte delle potenziali prede è troppo veloce per le tartarughe, solo i pulcini incapaci di volare e solitari sono a rischio. Per quanto riguarda le specie che nidificano al suolo, i genitori hanno indubbiamente la capacità di difendere la prole. Gli sforzi di conservazione su Frigate Island possono essere responsabili dell’emergere di questo comportamento, o meglio del suo riemergere. Oggi ci sono 3.000 tartarughe sull’isola e almeno 265.000 cilindri a becco Noddis (Anos Tinoerostris), una specie simile alle sterne. “Stiamo ricreando le condizioni per comportamenti normali che le persone non vedono da centinaia di anni‘, la meraviglia di Justin Gerlach.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *