A più di un anno dalla tempesta Alex, torna in servizio la linea ferroviaria tra Breil-sur-Roya e il nord Italia

La linea tra il comune di Alpes-Maritimes e Ventimiglia era stata interrotta dal passaggio della tempesta Alex nell’ottobre 2020.

Tamburi, balli e canti: l’atmosfera era festosa questo mercoledì a Breil-sur-Roya (Alpi marittime). E per una buona ragione, la città ha celebrato la riapertura della linea ferroviaria che la collega a Ventimiglia, una città del nord Italia. Il collegamento è stato bruscamente interrotto dai danni causati dal passaggio della tempesta Alex, nell’ottobre 2020.

“E’ qualcosa di fantastico, è una giornata che ci fa vedere positivamente al futuro”, si entusiasma Gaetano Scullino, sindaco di Ventimiglia al microfono di BFM Nice Côte d’Azur.

Funzionari e viaggiatori eletti sono sollevati dalla ripresa del traffico ferroviario su questa linea che era destinata a scomparire. Jean-Pierre Serrus, vicepresidente della regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra, ha ora nuove ambizioni.

“Siamo stati in grado di discutere prima con i nostri colleghi italiani per apportare modifiche agli orari, per apportare una serie di adattamenti. La regione sta lavorando con la comunità degli agglomerati di Mentone e della Costa Azzurra. Anche lì ci sono adattamenti di collegamenti. Oggi, stiamo anche lavorando a piani di investimento per migliorare le strutture”, ha spiegato a BFM Nice Côte d’Azur.

200 milioni di euro di investimento

Rendere questa linea locale un percorso internazionale è anche l’obiettivo degli eletti locali di La Roya.

“Gli abitanti delle Alpi Marittime, sulle sponde del Mediterraneo potranno andare a Torino in 2h30. E siccome Torino e Milano sono collegate in tre quarti d’ora dalla loro linea ad alta velocità, Milano potrebbe essere a 3: 15/3:30 Cannes”, afferma Éric Boisseau, presidente di Objectif Trains de Nuit.

Ma per rendere sostenibile questa linea servono finanziamenti. Il rinnovamento dei binari è necessario per aumentare la velocità dei treni nella valle della Roya. Oggi non supera i 40 km/h. Questi investimenti sono stimati in 200 milioni di euro.

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *