Zemmour ha parlato con Trump, che gli ha consigliato di essere “onesto”.

(Parigi) Martedì il candidato presidenziale di estrema destra ha dichiarato che Eric Zemmour (Reconquest!) ha parlato al telefono lunedì con l’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump, che gli ha consigliato di essere “onesto”.

Inserito alle 6:47

“Ho parlato con Donald Trump per mezz’ora delle nostre stesse campagne”, ha detto Majadel alla stampa.

L’intervista è stata confermata su BFMTV da Randy Yalloz, rappresentante del Partito Repubblicano in Francia, il partito di Trump, che ha partecipato allo scambio.

“Mi è sembrato interessante confrontare le nostre opinioni sul destino di Francia e Stati Uniti coinvolti nel tumulto della stessa guerra di civiltà”, ha spiegato il candidato.

“Mi ha detto di essere me stesso, i media mi avrebbero definito brutale, ma devo essere onesto e l’importante è mantenere la mia lealtà, penso che abbia ragione”, ha detto Zemmour.

Ha insistito sul fatto che “a parte le nostre differenze e le nostre analisi, abbiamo una cosa in comune: il signor Trump vuole che gli Stati Uniti d’America rimangano gli Stati Uniti d’America, e io voglio che la Francia rimanga la Francia, e questa è la cosa principale .” .

Alla domanda sull’incapacità di Marine Le Pen di ottenere un’intervista del genere nel 2017, Eric Zemmour ha risposto: “Ognuno ha una possibilità nella vita”.

La sua rivale di estrema destra ha fatto una visita a sorpresa alla Trump Tower, dove Donald Trump ha sede a New York, nel gennaio 2017, ma non ha incontrato il futuro presidente degli Stati Uniti o nessun membro della sua squadra.

“Quando il governo di Donald Trump ha risposto positivamente alle nostre varie richieste, abbiamo accolto questa chiamata con grande piacere”, ha spiegato martedì mattina a France 2 il portavoce del candidato, LR Guillaume Peltier:

READ  Calore catastrofico: questa zona sta cucinando

“Nelle prossime settimane ci sarà uno scambio con un certo numero di personaggi […]Tutti hanno capito che il duello in preparazione in Francia era tra Emmanuel Macron ed Eric Zemmour”, ha aggiunto Peltier.

In Parlamento, il rappresentante Aguirre-Pierre-Yves Burnazl ha criticato la telefonata: “Non vogliamo Trump per la Francia, questo populismo di estrema destra che ha portato al caos e alla divisione della società americana”, ha affermato.

Eric Zemmour ha recentemente chiesto la costruzione di un “muro” su “tutte le frontiere esterne” dell’Unione Europea per combattere l’immigrazione, ricordando la politica messicana di Donald Trump.

Si è anche ispirato a un poster dell’ex presidente degli Stati Uniti per il suo modo di apparire sulla copertina del suo ultimo libro.

Eric Zemmour era noto per i suoi frenetici viaggi internazionali prima di fare una campagna a Londra e Ginevra, dopo aver battuto il suo avversario in autunno con Viktor Orban a Budapest.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.