Vittima dell’uragano Ian scoperta 3 mesi dopo nelle mangrovie

Il corpo di una donna di 82 anni scomparsa dopo l’uragano Ian alla fine di settembre è stato scoperto questa settimana in una foresta di mangrovie vicino a Fort Myers Beach, in Florida, hanno detto le autorità.

• Leggi anche: L’uragano Ian uccide più di 100 persone negli Stati Uniti

• Leggi anche: “Era surreale”; Incontra l’uragano Ian nella sua barca

• Leggi anche: vediamo | In onda, un cameraman lascia il suo posto per salvare i residenti della Florida dall’uragano Ian

Elonka Kenz è stata una delle ultime due persone scomparse sulla scia della devastazione causata da Ian, ha detto Carmine Marcino in una conferenza stampa giovedì, e i suoi resti sono stati trovati martedì “nel cuore delle mangrovie”. Che include Fort Myers Beach.

Ha detto che questa scoperta porta a 74 il numero delle vittime dell’uragano Ian in questa provincia, la più colpita.

La maggior parte di noi si sentiva come se fossimo tornati alla normalità. Per alcuni, ancora senza notizie dei loro cari, ogni giorno dalla tempesta è stato difficile, ha detto Carmine Marcino, che ha confermato che i suoi servizi continuano a cercare instancabilmente l’ultima persona scomparsa.

Ha detto che il corpo di Ilonka Kniss è stato identificato attraverso le cartelle cliniche. Il medico legale ha stabilito che era annegata.

Anche suo marito, Robert Kniss, 81 anni, è morto nell’uragano.

L’uragano Ian, un uragano di categoria 4 quando ha colpito la costa della Florida, ha devastato prima Cuba, ha continuato il suo percorso sulla Carolina del Nord.

Più di 100 persone sono state uccise, secondo i media statunitensi.

READ  In Florida, un afflusso di immigrati cubani ha chiuso un parco nazionale

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.