Unione Europea | “Pieno accordo” per la candidatura dell’Ucraina

(Bruxelles) Due giorni prima di un vertice cruciale, il ministro francese Clement Bonn ha affermato che il “completo consenso” è emerso per concedere all’Ucraina lo status di candidato all’UE durante i colloqui di martedì tra la 27a riunione dei ministri degli Affari dell’UE a Lussemburgo.

Inserito alle 6:13
Aggiornato alle 12:15.

Venerdì, la Commissione europea ha emesso un parere positivo sulla concessione dello status di candidati all’adesione all’UE di Ucraina e Moldova, che aprirà la strada all’adesione dopo un lungo processo.

La discussione di martedì tra i ministri in Lussemburgo “ha permesso di mostrare un ampio consenso, e potrei anche dire una totale unanimità […] Il Sig. Bonn, il cui paese detiene la presidenza di turno del Consiglio dell’Unione Europea, in particolare per quanto riguarda l’Ucraina, ha annunciato la possibilità di riconoscimento dello status del candidato il prima possibile.

“E’ una discussione che ora apparterrà alla riunione dei capi di Stato e di governo” al vertice di giovedì e venerdì a Bruxelles, ha aggiunto.

“Abbiamo lavorato affinché l’unità europea possa esprimersi di nuovo e che questo fine settimana assistiamo a un momento importante, positivo e forse anche storico”, ha proseguito Clement Bonn.

“Il processo di adesione non significa adesione immediata”, ha affermato il Ministro plenipotenziario per l’Europa.

«Proprio perché questo processo è così lungo e lungo, dovremo considerarlo non come alternative, ma come complementi, misure aggiuntive, e con questo spirito il Presidente della Repubblica nelle ultime settimane ha suscitato una comunità politica europea, ” Egli ha detto. .

“Fiaccola europea”

“Dobbiamo mantenere la prospettiva, la fiamma europea anche se il processo di adesione inizia”, ​​ha aggiunto.

READ  "Giugno" | Il Congresso degli Stati Uniti approva un giorno festivo per segnare la fine della schiavitù

Il 9 maggio il presidente francese Emmanuel Macron ha presentato al Parlamento europeo a Strasburgo l’idea di una “Comunità politica europea” per accogliere i paesi disposti ad aderire all’Unione europea in attesa dell’integrazione, ma l’iniziativa è stata accolta con scetticismo dall’Ucraina.

Lo status di candidato raccomandato dalla Commissione Ucraina-Moldova è soggetto alle condizioni per perseguire le riforme anticorruzione e l’indipendenza della magistratura.

Secondo la Commissione, la Georgia, che aspira anche ad entrare nell’Unione Europea, dovrà ancora fare delle riforme prima di ottenere lo status di candidato. Decine di migliaia di manifestanti hanno marciato lunedì a Tbilisi per chiedere l’adesione all’Unione europea.

Il ministro francese ha anche sottolineato che “c’è un consenso molto chiaro” dei 27 Paesi sulla “necessità di richiamare la prospettiva europea dei Paesi dei Balcani occidentali”, “la cui stabilità è talvolta intaccata dal conflitto ucraino”.

I leader dei 27 paesi si incontreranno giovedì mattina con i leader dei Balcani occidentali prima del Consiglio europeo. Quattro paesi in questa regione sono ufficialmente nominati – Macedonia (dal 2005), Montenegro (dal 2010), Serbia (dal 2012), Albania (dal 2014) – e altri due possibili candidati – Bosnia e Kosovo.

I negoziati di adesione sono già iniziati con Serbia e Montenegro, ma non con altri. La Francia, in quanto Paese che presiede il Consiglio dell’Unione Europea, sta collaborando con la Commissione per revocare il divieto imposto dalla Bulgaria al processo di adesione della Macedonia del Nord.

Sebbene queste decisioni siano prese all’unanimità, Sofia usa il suo veto sui disaccordi bilaterali riguardanti la lingua e la storia.

“La presidenza francese è molto attiva nel tentare e spero che nei prossimi giorni (elimini) il blocco”, ha affermato Clement Bonn. “Ma voglio stare attento a questo punto”, ha detto, riferendosi alla “difficile situazione politica a Sofia oggi”.

READ  Carne e prodotti lattiero-caseari: il rapporto condanna i colossi d'Europa che lavano di verde

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.