Ucraina: una guerra che dovrebbe essere lunghissima

La guerra in Ucraina sta entrando in una nuova fase. Nell’attuale configurazione della guerra, è abbastanza chiaro che la Russia sta perdendo. Vladimir Putin non riesce a raggiungere i suoi obiettivi iniziali di invasione e gli ucraini riconquistano i territori occupati intorno alla Crimea.

Ma la forma della guerra può cambiare. Ci sono diverse indicazioni che Putin si stia dirigendo verso una mobilitazione generale per cercare di salvare la sua guerra in Ucraina. Questa mobilitazione generale all’inizio non era evidente. Ma è diventato più probabile, il che potrebbe prolungare la guerra.

  • Ascolta l’editoriale di Loïc Tassé sulla trasmissione di Benoit Dutrizac ogni giorno alle 11:00. Attraverso Radio QUB :

1) Perché parlare di mobilitazione generale?

Putin non è riuscito a reclutare abbastanza soldati. Anche se insiste nel descrivere la sua guerra come una “operazione speciale”, le normali leggi russe sulla coscrizione non si applicano. Ma le leggi possono cambiare. I servizi di intelligence ucraini affermano che i dipendenti di Mosca e San Pietroburgo sono stati incaricati di prepararsi per una mobilitazione generale. Gli esperti che analizzano lo sviluppo della propaganda russa notano che spesso viene invocata la difesa della sopravvivenza della nazione russa. Difendere la sopravvivenza della Russia è una scusa facile per la coscrizione.

2) Quali saranno le conseguenze della mobilitazione generale sul campo?

Non è detto che i russi riusciranno a inviare più soldati al fronte. I funzionari statunitensi ritengono che l’esercito russo non disponga di risorse materiali sufficienti per inviare più soldati sul campo. A breve termine, una mobilitazione generale probabilmente non cambierà molto l’evoluzione dei combattimenti in Ucraina, anche se alzerà il morale delle forze russe.

READ  Nave da guerra statunitense nello stretto di Taiwan dopo il vertice di Biden Xi

3) Quali saranno le conseguenze per il resto d’Europa?

All’inizio del conflitto, gli europei non potevano nemmeno immaginare una lunga guerra con la Russia, quindi l’esercito russo sembrava superiore all’esercito ucraino. Invece, l’Europa si stava preparando a sostenere i combattenti della resistenza ucraini, che avrebbero reso intollerabile l’occupazione e che un giorno avrebbero costretto i russi ad andarsene. Ma il desiderio combattivo degli ucraini e il desiderio latente di Putin di occupare ancora una volta l’Europa dell’Est e, infine, tutta l’Europa, rafforzano il progetto di costruzione dell’Unione Europea. Putin scommette sull’erosione della volontà dell’Europa di combattere a fianco dell’Ucraina. È probabile che accada il contrario.

4) E la Cina?

La Cina rimane la più grande sconosciuta nell’evoluzione di questa guerra. Il governo di Xi Jinping sarà più fermo e più impegnato nei confronti della Russia? Se dipendesse da Xi Jinping, che ora appare saldamente al potere, è sicuramente quello che accadrà, soprattutto se la situazione con Taiwan continuerà a peggiorare. Una vera alleanza sino-russa che cambierebbe il volto della guerra. Ma d’altra parte, l’economia cinese sta rallentando gravemente a causa di molti problemi e la guerra non migliorerà la situazione. Inoltre, a lungo termine, la Cina ha interesse a indebolire la Russia.

5) Che ne dici di dentro la Russia?

Putin potrebbe dare per scontato il sostegno del popolo russo alla sua guerra in Ucraina. Sono stati segnalati sabotaggi in Russia e le difficoltà nel trovare nuove reclute mostrano che la guerra è molto meno popolare di quanto vorrebbero le autorità russe.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.