Ucraina | L’Ucraina risponde e annuncia l’espulsione del diplomatico russo

(Kiev) L’Ucraina ha annunciato, lunedì, l’espulsione di un diplomatico russo che lo ha dichiarato “persona non grata”, in risposta alla dichiarazione del console ucraino dalla Russia, tra le crescenti tensioni tra i due paesi.




France Media

“Oggi, il ministero degli Esteri ha inviato un memorandum in cui dichiara che una persona non grata è un consigliere dell’ambasciata russa a Kiev per attività che sono in conflitto con il suo status diplomatico”, ha detto il portavoce all’AFP.

“Ha 72 ore per lasciare il nostro paese”, ha detto.

La Russia ha annunciato, sabato, l’espulsione di un console ucraino a San Pietroburgo, che è stato brevemente detenuto dai servizi di sicurezza russi e accusato di aver tentato di ottenere informazioni riservate.

Kiev ha protestato contro questo “arresto illegale”, confermando “una negazione totale” delle accuse contro il console Oleksandr Susunyuk.

Questo incidente arriva in un momento in cui la Russia ha schierato decine di migliaia di suoi soldati sul confine ucraino per condurre “esercitazioni militari” di fronte alle azioni “minacciose” della NATO, a cui Kiev mira a unirsi.

Da parte sua, l’Ucraina ha affermato di temere un’invasione russa e ha chiesto aiuto all’Occidente.

L’Unione Europea ha detto, lunedì, di temere un incidente che abbia dispiegato 150.000 soldati russi, “i più grandi di sempre”, al confine con l’Ucraina.

“È motivo di preoccupazione”. Il capo della diplomazia europea Josep Borrell ha dichiarato: “Non siamo immuni da alcun incidente”. Ha insistito sul fatto che “questo accumulo militare deve cessare e chiediamo alla Russia di fermare l’escalation”.

READ  California | Il governatore Newsom teme di revocare il referendum

L’esercito ucraino ha detto oggi, lunedì, in una dichiarazione, che un soldato è stato ferito a morte e un altro è stato portato in ospedale dopo essere stato colpito da schegge domenica, quando i lanciagranate separatisti sono stati sparati sulle posizioni ucraine.

I nuovi eventi arrivano in vista dei colloqui di pace in programma lunedì sera su Internet tra i consiglieri dei capi di Stato di Ucraina, Russia, Germania e Francia.

L’Ucraina ha riferito di trenta soldati uccisi sul fronte quest’anno, contro i 50 dell’intero 2020. I separatisti hanno dichiarato che circa venti dei loro combattenti erano stati uccisi da gennaio.

La guerra nel Donbas ha causato più di 13.000 vittime e quasi 1,5 milioni di sfollati da quando è iniziata sette anni fa, dopo l’annessione da parte di Mosca della penisola ucraina di Crimea.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *