Ucraina: la guerra sta entrando in una “fase prolungata”, secondo il ministro della Difesa

Il ministro della Difesa ucraino Oleksiy Reznikov ha dichiarato martedì che la guerra con Mosca sta entrando in una “fase prolungata” poiché i russi cercano di prendere il pieno controllo della regione del Donbass e di occupare il sud.

• Leggi anche: Ucraina: le spedizioni di armi dalla Francia aumenteranno “l’intensità”, ha detto Zelensky

• Leggi anche: La Corte penale internazionale sta inviando la più grande squadra di investigatori mai schierata in Ucraina

• Leggi anche: Il Festival di Cannes si apre con l’intervento del presidente ucraino Zelensky

“La Russia si sta preparando per un’operazione militare a lungo termine”, ha detto ai ministri della Difesa dell’UE e al segretario generale della NATO Jens Stoltenberg.

“La guerra sta entrando in una fase prolungata”, ha aggiunto in questo discorso, il cui testo è stato pubblicato sul suo account Facebook.

Secondo Reznikov, le forze russe stanno attualmente rafforzando le loro posizioni nei territori che occupano nelle regioni di Zaporizhia e Kherson, al fine di “entrare in una posizione difensiva, se necessario”.

“I principali sforzi del Cremlino sono attualmente concentrati sui tentativi di accerchiare e distruggere l’unificazione delle forze armate ucraine nelle regioni di Donetsk e Luhansk” nell’est del Paese, in parte nelle mani dei separatisti filo-russi, ha proseguito.

Il signor Reznikov ha anche osservato che l’obiettivo di Mosca è “creare un corridoio terrestre che colleghi la Russia alla Crimea”, una penisola che ha annesso nel 2014, e occupare “tutta l’Ucraina meridionale”.

Ha chiesto agli alleati occidentali dell’Ucraina un maggiore coordinamento delle consegne di armi a Kiev “per liberare le nostre terre il più rapidamente possibile”.

READ  La coalizione guidata da Londra inizia le esercitazioni baltiche

Da parte sua, il ministero della Difesa ucraino ha indicato nel suo rapporto serale di martedì che le forze russe stanno effettuando “attacchi lungo l’intera linea di contatto” nella regione di Donetsk e in parte nella vicina regione di Lugansk.

Il governatore della regione di Donetsk, Pavlo Kirilenko, ha dichiarato su Telegram che sette civili sono stati uccisi “dai russi” e altri sei sono rimasti feriti durante la giornata di martedì.

Nella regione di Lugansk, le truppe russe stanno cercando di sfondare vicino a Popasna e in direzione di Severodonetsk, una delle principali città della regione controllata dall’Ucraina, dal canto suo ha notato il suo governatore Sergio Gaydych, citando “l’intensificazione dei bombardamenti. su la popolazione civile”, in particolare a Girsky.

Di fronte ai suoi omologhi dell’UE, il ministro della Difesa Oleksich Reznikov ha anche osservato che l’obiettivo di Mosca è quello di “creare un corridoio terrestre che colleghi la Russia alla Crimea”, una penisola annessa nel 2014, e di occupare “l’intera Ucraina meridionale”.

Ha chiesto agli alleati occidentali dell’Ucraina un maggiore coordinamento delle consegne di armi a Kiev “per liberare le nostre terre il più rapidamente possibile”.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.