Ucraina: i russi assaltano Vogledar, è in corso una battaglia “feroce”.

Ucraina: i russi assaltano Vogledar, è in corso una battaglia “feroce”.

Entrambe le parti hanno detto venerdì che è in corso una “feroce” battaglia per Vogledar, una città nell’Ucraina orientale che le forze russe stanno cercando di conquistare, sottolineando a Kiev che Mosca ha “esagerato” il successo della sua offensiva.

“Stiamo aspettando la buona notizia” da Vogledar, una città mineraria che aveva una popolazione di 15.000 abitanti prima dell’invasione russa, ha detto durante la notte il capo dell’occupazione russa della regione ucraina di Donetsk, Denis Pushlin.

“L’imminente accerchiamento e liberazione della città risolverà alcuni problemi”, ha detto a RIA Novosti, sottolineando che la vittoria “cambia gli equilibri di potere sul fronte” aprendo la strada a un attacco alle città di Pokrovsk e. Korachovy, situato nel nord.

Uno dei suoi consiglieri, Ian Gagin, ha detto venerdì all’agenzia di stampa Tass che erano in corso “combattimenti seri e brutali” e che le forze russe si erano “stabilite nel sud-est e nell’est della città”.

Da parte sua, il portavoce dell’esercito ucraino per la regione orientale, Sergio Cherifati, ha confermato “pesanti combattimenti”, ma ha confermato che i russi sono stati respinti.

“Il nemico sta già cercando di raggiungere il successo in questo settore, ma non lo sta ottenendo grazie agli sforzi delle forze di difesa ucraine”, ha detto in dichiarazioni televisive.

Ha aggiunto: “Il nemico esagera, per dirla in parole povere, il suo successo”: “Di fronte alle sue perdite, il nemico si ritira”.

L’Ucraina ha dichiarato questa settimana che l’esercito russo in inferiorità numerica ha intensificato gli attacchi a est, compresi Voglidar e Bakhmut, quest’ultimo è stato un obiettivo russo per diversi mesi nonostante le pesanti perdite.

READ  in video | Forse spinti da un vecchio shock, gruppi di orche attaccano le barche

Le truppe russe e le truppe del gruppo paramilitare Wagner hanno recentemente conquistato la città di Solidar, a nord di Bakhmut, il primo successo in diversi mesi e una serie di umilianti battute d’arresto per il Cremlino.

La Russia ha mobilitato centinaia di migliaia di riservisti e detenuti nel tentativo di sfondare le linee ucraine e conquistare il resto del Donbass ucraino.

Kyiv dice che sta infliggendo pesanti perdite ai russi, ma osserva che la loro superiorità numerica rende i combattimenti particolarmente difficili.

Ucraina e Russia si stanno preparando, secondo gli osservatori, ad attacchi di fine inverno o primavera per cercare di ottenere le vittorie che sperano siano decisive per l’esito della guerra.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *