Trump potrebbe riprendere a commentare pubblicamente uno dei suoi processi

Trump potrebbe riprendere a commentare pubblicamente uno dei suoi processi

(Washington) – Venerdì una corte d’appello degli Stati Uniti ha sospeso le restrizioni sui commenti pubblici dei partiti coinvolti nella causa federale di Donald Trump sui suoi presunti tentativi illegali di ribaltare i risultati delle elezioni del 2020, mentre si pronuncia sulla causa dell’ex presidente.


Il giudice del processo federale previsto per il 4 marzo a Washington, Tanya Chutkan, in ottobre ha emesso una serie di restrizioni sui commenti pubblici rivolti ai pubblici ministeri, al personale giudiziario e ai testimoni del caso, che interessano sia l’accusa che la difesa.

È stato brevemente sospeso dopo un appello degli avvocati di Donald Trump, poi ripristinato il 29 ottobre dopo che sono state ascoltate le argomentazioni di entrambe le parti.

Dopo che giovedì sera una corte d’appello federale a Washington ha ascoltato un nuovo appello di Trump, ha accolto la sua richiesta di sospensione mentre veniva emessa la sentenza e ha fissato un’udienza per il 20 novembre.

Con la decisione del giudice Chutkan, ancora una volta sospesa, a Donald Trump è stato vietato di definire “pazzo” il procuratore speciale Jack Smith, che sta indagando su questo caso, e “teppisti” i suoi colleghi.

Ma il favorito delle primarie repubblicane potrebbe continuare a infuriarsi contro il suo successore democratico, Joe Biden, che viene sistematicamente definito un “mascalzone”, o accusare la sua amministrazione di sfruttare la giustizia per escluderlo dalla corsa per la Casa Bianca nel 2024.

READ  Messico | Storm Grace diventa un uragano di categoria 3

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *