Trump attacca Mitch McConnell davanti ai donatori

(Washington) I media statunitensi hanno riferito, domenica, che l’ex presidente Donald Trump ha compiuto un nuovo passo avanti nel suo attacco al leader repubblicano del Senato Mitch McConnell, usando un insulto crudele per descriverlo di fronte ai donatori.


France Media

Gli insulti del miliardario sono stati lanciati sabato sera durante un discorso che ha tenuto dalla Florida, dove risiede il signor Trump, puntando a giornale di Wall Street.

Ha detto che l’ex presidente era arrabbiato contro il suo ex alleato che ha detto di non averlo aiutato a impedire la certificazione ufficiale dei risultati delle elezioni presidenziali del 6 gennaio. Washington Post.

Il democratico Joe Biden ha vinto le elezioni, ma Trump insiste, senza prove, sul fatto che sia truccato.

Lo scorso febbraio, Donald Trump aveva assistito a una separazione da McConnell descrivendolo come un “politico scontroso” e con la certezza che il Partito Repubblicano avrebbe perso con un tale funzionario tra i suoi leader.

Ma il miliardario ha lavorato a fianco del senatore del Kentucky, un abile stratega, per quattro anni.

Ma Mitch McConnell ha dichiarato di essere “responsabile” dell’attacco mortale a Capitol Hill a gennaio, dicendo che i rivoltosi lo hanno fatto “perché l’uomo più potente della terra li ha nutriti con menzogne”.

Alla domanda sui commenti di Donald Trump, il governatore repubblicano dell’Arkansas, Asa Hutchinson, ha ammesso che il suo partito avrebbe potuto farlo senza questa recente controversia.

“In qualche modo non importa quello che ha detto, ma allo stesso tempo, quando se ne parla, non ne abbiamo bisogno. Abbiamo bisogno di unità, di concentrarci insieme. […]. “Abbiamo battaglie da combattere”, ha detto domenica alla CNN.

READ  Evento "Giustizia per J6" | L'organo muscolare di appena centinaia di manifestanti

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *