Texas | Una poliziotta è stata condannata per aver fatto appello per omicidio premeditato

(Dallas) Un tribunale del Texas ascolterà le argomentazioni di un ex poliziotto di Dallas condannato per aver ucciso il suo vicino martedì.


La stampa canadese

Gli avvocati e i pubblici ministeri di Amber Guyger devono incrociare le spade nella corte d’appello per determinare se ci sono prove sufficienti per dimostrare che la sparatoria che ha ucciso Botham Jane nel 2018 è stata davvero un omicidio.

L’udienza si svolgerà davanti a una giuria il cui compito sarà quello di riesaminare la decisione della giuria, emessa nel 2019, di condannare Amber Guyger a 10 anni di carcere per omicidio premeditato.

Foto tramite Associated Press

Amber Jaeger

La chiamata arriva circa una settimana dopo che una giuria ha giudicato un ex poliziotto di Minneapolis colpevole di aver ucciso George Floyd. Un caso che ha catturato ancora una volta l’attenzione negli omicidi di afroamericani per mano della polizia.

Più di due anni prima che il caso Floyd suscitasse proteste negli Stati Uniti, anche l’omicidio di Putham Jean ucciso da Amber Geiger ha attirato l’attenzione a causa delle strane circostanze, ma anche perché “ questo è un uomo di colore ucciso da un poliziotto bianco ”. ‘

I fatti non sono contestati in questo caso. Amber Jaeger stava tornando a casa da un lungo incontro quando ha preso l’appartamento sbagliato ed è entrata da Mister Jane. L’appartamento in questione era solo un piano più basso di casa sua.

La poliziotta ha notato che la porta era aperta, è entrata e ha aperto il fuoco su Botham Jahn. Ha testimoniato nella sua testimonianza che credeva di avere a che fare con un ladro.

READ  L'indagine sull'assalto al Campidoglio | Donald Trump cerca di impedire agli ex consiglieri di testimoniare

Botham Jane era un contabile di 26 anni. Era a casa a mangiare il gelato quando la poliziotta gli ha sparato. È stata licenziata dal dipartimento di polizia di Dallas e poi condannata.

L’appello della 32enne Amber Geiger è incentrato sull’affermazione che era colpa sua nel credere che entrare nella sua casa fosse legittimo, e così è stata la sparatoria.

I suoi avvocati chiedono al tribunale di assolverlo dall’accusa di omicidio premeditato o di sostituire la sentenza con una condanna per negligenza penale che ha causato la morte. Una tale decisione porterebbe ad una commutazione della pena.

Secondo i documenti presentati in tribunale, i pubblici ministeri confermano che il sig.io Jaeger non cancella il suo reato. Hanno scritto: “L’omicidio è un crimine basato sulle conseguenze”.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *