Stati Uniti: Trump multato per causa “inutile” contro Hillary Clinton

Giovedì un giudice federale degli Stati Uniti ha multato l’ex presidente Donald Trump e i suoi avvocati per 1 milione di dollari per aver intentato una causa “inutile” contro Hillary Clinton, accusandola di tentata frode presidenziale nel 2016.

Il giudice John Middlebrooks ha stabilito che il miliardario repubblicano, che spera di tornare alla Casa Bianca nel 2024, ha commesso “abuso dei tribunali” intentando una causa “per promuovere una narrativa politica disonesta”.

La domanda, che il giudice Middlebrooks ha respinto l’anno scorso, sosteneva che Clinton e altri avevano cercato di convincere il pubblico che la campagna di Trump era collusa con la Russia. L’ex presidente ha chiesto 70 milioni di dollari di danni al suo ex avversario, che aveva finalmente sconfitto nelle elezioni presidenziali del novembre 2016.

Nella sua sentenza di 45 pagine, il giudice ha affermato che la misura “non avrebbe mai dovuto essere revocata”.

La sua inadeguatezza come rimedio legale era evidente fin dall’inizio. Nessun avvocato ragionevole lo fornirebbe. Ancora una volta, ha scritto il giudice, poiché il suo scopo era politico, nessuno degli argomenti della denuncia costituisce un motivo legale ammissibile.

La sentenza ha ordinato al signor Trump e al suo avvocato, Alina Heba, in solido di pagare $ 937.989,39 per coprire le spese legali dell’avversario.

Il giudice Middlebrooks scrive che Donald Trump è “un avvocato prolifico e sofisticato che usa ripetutamente i tribunali per vendicarsi dei suoi avversari politici”.

È l’architetto della trasformazione strategica del processo giudiziario e non può essere visto come uno dei litiganti che seguirà ciecamente il consiglio di un avvocato. Conosceva molto bene l’impatto delle sue azioni”.

READ  Prendere con un chilo di pasta d'oro nel retto

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.