“Soddisfatto della performance. Leao? Mai visto un simile avvertimento”

Mister Pioli ha parlato con DAZN dopo Milan-Torino:

Su Leao: “È un attaccante, può giocare anche a sinistra ma l’importante è che continui ad avere intensità. Era dentro al gioco, deve crescere ma non dimentichiamo che è un ragazzino ”.

“Devo dire che non sono rimasto sorpreso, mi aspettavo questa risposta. La squadra è giovane ma forte. Abbiamo giocato un primo tempo di altissimo livello, poi nel secondo tempo era normale gestire e soffrire un po ‘. Sono molto soddisfatto della prestazione dei ragazzi ”.

Sugli infortuni: “Ancora non sappiamo nulla di Diaz e Tonali. Spero che non sia una cosa da molto tempo. Non credo assolutamente che Leao fosse un cartellino giallo, mai visto un cartellino giallo del genere in mezzo al campo “.

Su Kessie: “Franck sta diventando un giocatore che fa bene in tutte le fasi, ci dà tante cose. È una crescita continua e netta, è un punto di forza della squadra. Mostra. Ha sempre una mentalità molto positiva, è il primo ad aiutare. In campo sono comportamenti molto importanti soprattutto per una squadra giovane come la nostra che ha bisogno di certezze ”.

Chi tifa domani, Roma o Inter? “Oggi volevamo giocare bene e vincere la partita. Ci alleniamo la mattina e poi ci godiamo il gioco. Ci piace vedere belle partite, sono squadre che giocano bene con due giocatori di qualità e due ottimi allenatori. Non è il momento di guardare la classifica. Nel calcio devi solo pensare alla prossima partita. Ora martedì torniamo in campo e poi torniamo in campionato ”.

Ancora sulla seconda punta di Leao: “Sono d’accordo, è nato e credo che ai suoi tempi sia stato portato a giocare come seconda punta. Ora sta diventando completo. Abbiamo tante possibilità. Calhanoglu e Diaz ci stanno dando tante possibilità. Allora possiamo anche cambiare pelle, siamo aperti a tante possibilità ”.

READ  Coronavirus, Merkel: "I contagi crescono troppo. Preoccupante". Inghilterra, zone rosse anche dopo la fine del blocco. Il principe di Svezia e sua moglie vengono infettati

Su Ibra: “Abbiamo passato la settimana con un programma chiaro, lui l’ha accettato. Se ieri avesse superato l’ultima audizione sarebbe stato disponibile per un piccolo pezzo. Ora deve trovare una buona condizione, dobbiamo capire come gestirla. Come sempre è molto disponibile e collaborativo, troveremo la soluzione migliore. Zlatan è troppo forte in tutto quello che fa, è un grande stimolo per tutti per la profondità umana che ha messo a disposizione della squadra. Speriamo di trovarlo al più presto nelle migliori condizioni possibili ”.

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *