Si aggravano le interruzioni di corrente a Cuba

Si aggravano le interruzioni di corrente a Cuba

Le autorità cubane hanno annunciato sabato che l’intera isola di Cuba è stata “colpita” da un’interruzione di corrente, compresa la capitale, ma la situazione non ha portato ad un’interruzione di corrente generale.

“Quasi tutto il paese è stato colpito dalle 23 di ieri (le 3 di sabato), compresa L'Avana”, ha detto alla televisione di stato il ministro dell'Energia Vicente de la O Levy.

De La Lévy aggiunge: “Ci sono state zone di oscurità fin dalle prime ore del giorno” e ciò è continuato “praticamente tutto il giorno in quasi tutte le parti del Paese”.

Dall’inizio di marzo Cuba sta affrontando una nuova ondata di interruzioni dovute ai lavori di manutenzione della centrale termoelettrica Antonio Guiteras, la più grande dell’isola, situata nella provincia di Matanzas, a un centinaio di chilometri a est dell’Avana.

Il problema è stato aggravato questo fine settimana dalla carenza di carburante che ha colpito l’intero Paese. Il carburante è necessario per far funzionare altre centrali termoelettriche operative.

Il ministro ha promesso il ripristino graduale dell'elettricità durante la giornata di domenica e, secondo le autorità, la centrale Antonio Guiteras tornerà a funzionare a pieno regime entro il 18 marzo.

Tuttavia, il ministro ha stimato che la situazione resterà “tesa” a causa delle difficoltà finanziarie che Cuba incontra nell'ottenere petrolio dall'estero.

L'Avana, che conta 2,2 milioni di abitanti, ha accesso ad alcuni collegamenti elettronici che disturbano il resto della giornata, ma è così, il contratto elettrico è un colpo per tutte le nostre famiglie di tutto il mondo. orologio.

Allo stesso tempo, i cubani di altre province lamentano interruzioni di corrente per più di 10 ore al giorno, che a volte non lasciano loro abbastanza tempo per cucinare il cibo sui fornelli elettrici.

READ  La vittoria dell'Ucraina è "inevitabile", assicura l'ex presidente georgiano

Nel 2022, Cuba ha registrato un calo senza precedenti nella produzione di elettricità e persino interruzioni diffuse a causa dell’uragano Ian del 27 settembre.

Il sistema di produzione elettrica di Cuba è costituito da otto vecchie centrali termoelettriche, nonché da generatori e da otto imbarcazioni-generatore noleggiate dalla Turchia, anch'esse colpite dalla carenza di carburante.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *