Secondo Anthony Blinken | La Cina agisce “più repressiva” e “più aggressiva”

(Washington) In un’intervista trasmessa domenica, il segretario di Stato americano Anthony Blinken ha affermato che la Cina sta sfidando l’ordine mondiale comportandosi “in modo più opprimente” e “più aggressivo”.


France Media

Quello che abbiamo visto negli ultimi anni è che la Cina si sta comportando in modo più oppressivo in patria e più aggressivo all’estero. È vero, ha detto Anthony Blinken in un’intervista allo show. 60 minuti Dal canale americano CBS.

Il capo del governo diplomatico degli Stati Uniti ha aggiunto che la Cina è “l’unico paese al mondo che ha la capacità militare, economica e diplomatica di minare o sfidare l’ordine basato sulle regole che siamo così amati e determinati a difendere”.

“Ma voglio essere molto chiaro … il nostro obiettivo non è contenere, frenare o limitare la Cina; mantenere questo ordine basato su regole è ciò che la Cina sfida”.

Queste dichiarazioni sono arrivate dopo che il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha sottolineato, mercoledì, durante il suo primo discorso al Congresso, di non “cercare un conflitto con la Cina”, ma “di prepararsi a difendere gli interessi degli Stati Uniti in tutti i campi”.

Negli ultimi anni si sono ripresentate le tensioni tra le due potenze. Le forze armate cinesi e americane sono in competizione per l’influenza nella regione Asia-Pacifico, in particolare nel Mar Cinese Meridionale e intorno a Taiwan. Lo scorso marzo Anthony Blinken ha insistito sul “genocidio commesso contro gli uiguri a maggioranza musulmana” nello Xinjiang, in Cina.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *