Russia | Secondo il suo avvocato, Navalny è “estremamente debole” e rimane senza cure

(Vladimir) Il dissidente russo Alexei Navalny, che è in sciopero della fame, è estremamente debole e maltrattato in un ospedale per prigionieri della tubercolosi, ei suoi avvocati sono stati allarmati martedì, che hanno chiesto il suo trasferimento a Mosca dopo la sua visita.




Ekaterina Anisimova
France Media

L’avversario del Cremlino, che ha smesso di mangiare tre settimane fa, da domenica sera si trova in una prigione dell’ospedale di Vladimir, a nord-est della capitale russa. I suoi parenti dicono che è in pericolo di morte in qualsiasi momento.

In un post su Instagram, pubblicato online dopo aver visitato i suoi consigli, il critico più eminente di Vladimir Putin si è descritto come “uno scheletro che vaga in una prigione”.

Il suo avvocato, Olga Mikhailova, ha detto ai giornalisti: “È molto debole e ha difficoltà a sedersi e parlare”, sottolineando che “non sta ricevendo un’assistenza medica adeguata”.

E chiedeva che fosse trasferito immediatamente “in un ospedale civile” a Mosca “per impedirgli di morire”.

Poche ore prima, diversi medici che sostenevano l’avversario erano stati rimossi dall’ospedale senza poterlo vedere, come ogni volta dalla sua prigionia ai primi di marzo.

In una dichiarazione all’agence France-Presse, il medico personale di Alexei Navalny e leader sindacale dell’opposizione Anastasia Vasilieva ha condannato la sua “posizione estremamente irrispettosa”, riferendosi al suo “dovere medico di aiutare un paziente”.

La pressione occidentale su Mosca rimane forte, ma inutilmente, con il cancelliere tedesco Angela Merkel che ha detto martedì di essere “molto preoccupata” e ha detto che sta lavorando per assicurarsi che riceva cure adeguate.

READ  Joe Biden e Xi Jinping si misurano in un lungo scambio di battute

La parte interessata ha ringraziato Instagram per “l’enorme sostegno” che sta ricevendo “dalla Russia e dal mondo intero”.

Alexei Navalny ha smesso di mangiare il 31 marzo per protestare contro le sue condizioni di detenzione, accusando in particolare l’amministrazione carceraria di rifiutarsi di vedere un medico a causa del suo infortunio alla schiena e della perdita di sensibilità a gambe, gambe e braccia.

È stato arrestato a gennaio, al suo ritorno in Russia dopo cinque mesi di convalescenza in Germania, con l’accusa di avvelenamento, accusato da Vladimir Putin.

È stato condannato a due anni e mezzo di prigione per una vecchia accusa di frode che considera politica.

Annunciati eventi

Lunedì, quando hanno annunciato che era stato ricoverato in un ospedale per malati di tubercolosi, i servizi carcerari hanno confermato che le condizioni di salute del signor Navalny erano “soddisfacenti”.

Un suo parente, Leonid Volkov, ha condannato il trasferimento “in un campo di concentramento e tortura, non in un ospedale”.

Da parte sua, sua madre, Lyudmila, considerava la colonia penale in cui era ricoverato “peggiore” della precedente.

Il destino dell’avversario, e più in generale i rapporti tra Bruxelles e Mosca, era nel programma dell’incontro dei 27 ministri degli esteri di lunedì.

Il capo diplomatico dell’Unione europea, Josep Borrell, ha ritenuto le autorità russe “responsabili” della salute di Alexei Navalny.

Da parte sua, la Corte europea dei diritti dell’uomo ha rivolto domande a Mosca, in cui temeva se le condizioni della sua detenzione fossero “compatibili con il suo diritto alla vita”.

Il Cremlino, al posto che gli spetta, continua a condannare le critiche occidentali come interferenza.

I sostenitori dell’avversario hanno chiesto proteste in tutta la Russia mercoledì, il giorno del discorso annuale di Vladimir Putin. Secondo loro, la mobilitazione avverrà in almeno 106 città nonostante il divieto da parte delle autorità.

READ  Razzo fuori controllo: il rischio per la Terra è "molto basso" secondo la Cina

Sono state inoltre condotte ricerche presso gli uffici dell’Organizzazione Navalny a Krasnoyarsk (Siberia) e il Coordinatore del movimento a Belgorod (a sud di Mosca). Altri dirigenti furono imprigionati in diverse città.

Il ministero dell’Interno ha immediatamente avvertito che avrebbe preso le “misure necessarie” contro le manifestazioni non autorizzate.

Venerdì scorso, l’accusa ha annunciato la sua intenzione di vietare il fondo anticorruzione del signor Navalny con l’accusa di “estremismo”.

Martedì ha detto in una dichiarazione che NBK stava “destabilizzando la situazione sociale e politica”. […] Sono state richieste misure violente “e un tentativo di coinvolgere i minori” sulla base degli ordini di “vari centri dislocati all’estero”.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *