Resti umani trovati in valigia in Nuova Zelanda

Una famiglia in Nuova Zelanda è rimasta scioccata nello scoprire resti umani in una valigia ottenuta durante un’asta.

La storia è stata rivelata per la prima volta da Newshub giovedì scorso quando le autorità hanno schierato diversi dipendenti in una casa alla periferia di Auckland. Sequestrati due bagagli.

Il caso viene trattato come un omicidio e le autorità stanno cercando di identificare le vittime, sebbene il numero dei corpi recuperati non sia specificato.

L’inchiesta finora lo ha rivelato [la famille qui a trouvé les restes de la victime] “Non sarà coinvolto nell’incidente”, ha detto in una dichiarazione l’ispettore investigativo Tufelaw Famanuya Vailua, funzionario del distretto di Maunukau per la criminalità.

Secondo le autorità locali, questa sconvolgente scoperta è stata fatta dopo che il contenuto di uno dei magazzini è stato venduto all’asta.

In un’intervista con il New Zealand Herald, i vicini hanno affermato di essere stati allertati per la puzza.
“L’ho sentito. Ho pensato che fosse un gatto morto o qualcosa del genere. L’hanno rimesso su una roulotte. Come hanno fatto a non sentirlo?”, ha detto un vicino.

Secondo Lance Burdett, un ex investigatore della polizia, l’autore potrebbe essere fuggito all’estero, “ma se avesse lasciato una traccia, qualcuno sarebbe finito per mettersi in mostra”.

READ  La provincia russa di Kaliningrad non può più importare merci attraverso la Lituania | guerra in ucraina

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.