Queste persone potrebbero essere il prossimo vicepresidente di Donald Trump

Queste persone potrebbero essere il prossimo vicepresidente di Donald Trump

Il repubblicano Donald Trump ha dichiarato questa settimana che annuncerà “abbastanza rapidamente” il nome del suo candidato alla vicepresidenza per le elezioni di novembre.

• Leggi anche: Quali sono i piani di Donald Trump se verrà eletto presidente?

• Leggi anche: Fine dell’ordine di non divulgazione: Trump potrà parlare contro testimoni e giurati nel suo processoS

Una sintesi dei nomi che circolano con maggiore insistenza.

Tim Scott




Agenzia di stampa francese

Non è un segreto: la biografia di Tim Scott, il senatore afroamericano della Carolina del Sud, piace all’ex presidente repubblicano.

Donald Trump continua a lodare la lealtà del cinquantenne, ex contendente alla Casa Bianca. “Sei un candidato molto migliore per me di quanto lo fossi per te stesso”, ha detto ancora durante una recente manifestazione.

Con Tim Scott come suo braccio destro, Donald Trump può sperare di raccogliere voti tra gli elettori neri, che hanno ampiamente favorito Joe Biden nelle elezioni del 2020.

Ma i suoi critici rimproverano al senatore di non essere presente, soprattutto durante i dibattiti.

Douglas Burgum



Queste persone potrebbero essere il prossimo vicepresidente di Donald Trump

Agenzia di stampa francese

Va detto che il governatore del Nord Dakota Doug Burgum è completamente sconosciuto al grande pubblico. Ma è proprio questo che farebbe piacere a Donald Trump, che non è abituato a farsi mettere in ombra dai suoi collaboratori.

Quest’uomo di sessant’anni ha fatto fortuna come capo di un editore di software, che ha venduto a Microsoft per più di un miliardo di dollari, prima di candidarsi alla presidenza di uno degli stati meno popolati del paese, adiacente al Monte Rushmore, dove i volti dei precedenti presidenti americani sono incisi nel granito.

READ  Il pilota ha tentato di decapitare un passeggero in tuta alare durante il volo

In qualità di governatore, Doug Burgum ha approvato una delle leggi anti-aborto più severe del Paese, una decisione che potrebbe perseguitarlo in questa campagna presidenziale, poiché la questione dell’interruzione volontaria di gravidanza è considerata così delicata.

J.D.Vance



Queste persone potrebbero essere il prossimo vicepresidente di Donald Trump

Getty Images tramite AFP

Non è sempre stato un sostenitore di Donald Trump, qualcosa che l’ex presidente repubblicano continuava a ripetergli.

Ma attenzione a non seppellire JD Vance troppo in fretta.

L’ex soldato 39enne, noto per aver pubblicato un libro di successo sull’America bianca, è entrato in politica solo di recente. Il dossier di questo senatore dell’Ohio è molto attraente negli ambienti repubblicani, soprattutto grazie alla sua capacità di procurare ricchezza al suo partito.

Questa manna è significativa in un paese in cui le vittorie politiche si ottengono con miliardi di dollari.

Marco Rubio



Queste persone potrebbero essere il prossimo vicepresidente di Donald Trump

Agenzia di stampa francese

Tra Donald Trump e Marco Rubio l’amore non è sempre stato folle. Il senatore della Florida ha affrontato il magnate del settore immobiliare alle primarie repubblicane del 2016, un voto in cui ha pubblicamente deriso le dimensioni delle mani e la carnagione di Donald Trump.

Ma sembra che i due uomini abbiano seppellito l’ascia di guerra.

Donald Trump sa che potrà sfruttare la personalità di questo eletto 53enne, molto impegnato sulle questioni geopolitiche e che potrebbe attirare un prezioso sostegno tra gli elettori ispanici.

Tuttavia, parte dell’estrema destra non gli ha mai perdonato il suo progetto di riforma sull’immigrazione, presentato più di dieci anni fa.

Altri potenziali candidati

Stanno circolando anche i nomi dell’eletta di New York Elise Stefanik, dell’ex ministro per l’edilizia abitativa Ben Carson e del senatore Tom Cotton, ma le loro possibilità sembrano limitate al momento.

READ  Putin accoglie con favore l'annessione del territorio ucraino mentre celebra la sua rielezione

Proprio come l’uomo d’affari Vivek Ramaswamy, il funzionario eletto Byron Donalds o l’ex conduttore televisivo Cary Lake.

In risposta ad una domanda dell’Agence France-Presse, la delegazione che accompagnava Donald Trump si è rifiutata di fornire dettagli sul profilo preferito dal candidato settantenne.

“Chiunque affermi di sapere chi il presidente Trump sceglierà come vicepresidente, o quando, mente”, ha detto in una nota il suo consigliere, Brian Hughes. “A meno che il nome di quella persona non sia Donald Trump.”

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *