Pokljuka 2021 – Sovereign Norway – Notizie sportive – Sci

Biathlon / Bokljuca 2021 / Staffetta maschile

piattaforma

Medaglia d’oro: Norvegia (con Laegrid, T-Bo, Gee-Po) e Kristiansen

drapeau suede_100x67.gif Argento: Svezia con Wimling, Nlein, Bonsiluma e Samuelson

Bandiera della Russia_100 x70.jpg Medaglia di bronzo: Russia con Khalili, Eliseev, Luzhinov e Wltepov

La Norvegia ha ucciso la partita

Era sacro nel 2020 durante i Mondiali di Anthol, che la squadra francese, che aveva ottenuto due vittorie in Coppa del Mondo, mirasse a preservare il suo titolo e almeno a fare la partita con la squadra norvegese.

Contusioni, ha avvertito dei problemi di sudore e scivolamento delle ragazze, che questa volta avevano una buona attrezzatura. La prova è facendo riferimento ai loro tempi sugli sci sui dati, con tutti loro tra le prime tre o cinque staffette.

La preoccupazione che affrontiamo oggi si chiama semplicemente Norvegia, la capitale della Norvegia che è partita dalla prima missione con la splendida Sturla Holm Laegreid consegnata a Tarjei Boe con 22sec su Antonin Guigonnat, Francia.

Pertanto, i Blues non vedranno il loro avversario numero 1 fino al traguardo. Il divario aumenterà solo con il progredire della gara prima che Vetle Sjastad Christianen termini la sua missione al rallentatore, godendosi ogni momento.

Nel frattempo, i fratelli Boe, come sempre, hanno fatto il lavoro con una sparatoria dei potentissimi Tarjei e Johannes, autore di Time Two Skating Behind the Hofer, con velocità e precisione. Il conto norvegese era troppo salato per i francesi e gli altri.

Questo, ricordiamo, senza la presenza del numero 3 del mondo Johannes Dale, è stato lasciato a riposare a favore della sostituzione di Christiansen.

READ  La pallavolista italiana Paola Igono sorvola la rete? L'immagine è ritoccata!

Nessuna medaglia per la Francia

Se stamattina ci fosse stato detto che sabato le squadre di reclusione avrebbero completato questa giornata, con due mandati, senza medaglie, avremmo avuto difficoltà a crederci, eppure è stato così.

Non c’è bisogno di nascondersi, è un duro colpo alla testa che i nostri giocatori e tutti i dipendenti hanno ricevuto oggi, perché nessuno si aspettava un risultato simile su questi palcoscenici mondiali, l’inverno più importante.

Dopo le preoccupazioni norvegesi, anche la Francia ha dovuto fare i conti con i timori di tiro con Quentin Fion Maillet che ha dovuto girare in modo impreciso una volta sul ring.

Successivamente, Simon Desthieux avrebbe riportato la sua squadra nella lotta per il secondo e il terzo posto, ma questa volta Emilien Jacquelin ha perso il suo colpo impressionante.

A differenza dello svedese Samuelson, arrivato contemporaneamente all’ultima inquadratura del set-up, il due volte campione del mondo nell’inseguimento sarebbe stato sorteggiato tre volte, rinunciando definitivamente a ogni possibilità sul podio.

Unchained Samuelsson sarebbe tornato per poi battere Latypov nell’episodio finale, a differenza di Jacquelin che, nonostante i grandi sforzi, non sarebbe riuscito a tornare in Russia per rivendicare la medaglia di bronzo.

Questo sequel si conclude con il cioccolato per il quartetto francese, è una delusione ma non è nemmeno la fine del mondo.

L’Ucraina è al quinto posto, l’Italia al sesto e la Germania al settimo dopo aver subito un’entusiasmante prima missione. Eric Lesser, sull’orlo dell’esaurimento, ha passato la mano al 23 ‘al 20 ° posto, tra Bulgaria e Lettonia.

Il veterano tedesco si potrebbe dire, ma senza visitare l’anello di rigore ha vissuto uno dei giorni peggiori della sua lunga carriera.

READ  Biathlon - U19 Worlds - Undisputed Lena Repinc # 1 - Informazioni sportive - Skateboard

Dalla parte della nuova generazione, i cappelli vengono innalzati agli italiani Didier Bionaz e Niklas Hartwig della Svizzera Entrambi hanno 20 anni e hanno completato la loro prima missione sciistica ad Antonin Goygonat.

La fine di questo mondo è una domenica con inizio collettivo.

La disposizione del relè è qui

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *