Philip Hressant in France Musique, un compositore che suona il pianoforte

Quando era giovane, sua madre incoraggiava il suo gusto per la musica. All’età di 6 anni compose la sua prima sonata. Nonostante lo scetticismo, la musica non smetterà mai di stupirlo. Una conversazione meravigliosa e vivace da ascoltare questa settimana in “The Les Grands Interviews” di France Musique.

La sua sensibilità si esprime sin dall’inizio Il primo episodio di questi Conversazioni meraviglioseE il On France Musique – In onda come parte di una settimana speciale di creatività musicale dal vivo: “Non riesco a vedere un ombrello di pino o un film italiano degli anni ’50 senza un nodo alla gola.” Questo perché Philip Hressant è nato a Roma nel 1948 e conserva un vivo ricordo dell’Italia dove ha trascorso la sua prima infanzia. Il compositore si descrive a Thomas Verracht come semplicemente bello. “Pur essendo uno dei cinque compositori francesi più esportati al mondo, è soprattutto molto umano e dubbioso”, Dice l’intervistatore. L’artista inizialmente fa riferimento alla volontà di sua madre, che nota il suo gusto per la musica e lo spinge ad esercitarsi a suonare il pianoforte, e alla benevolenza di suo padre … “Non gli piaceva la musica, e non era d’accordo, ma ha finanziato i miei studi”.

Questo articolo è solo per gli abbonati

  • Tutti i contenuti comuni : Articoli, recensioni, newsletter e riviste in versione digitale
  • arrivare a Più 300 film VOD Nell’anno scelto dalla redazione
  • per Vantaggi e sconti su eventi culturali Selezionato da Télérama

Mi abbono da 1 euro

READ  Nove film iraniani partecipano all'Ecocine Festival in Brasile

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *