Padre e figlio arrestati in un incendio in California

Un uomo di 60 anni e suo figlio sono stati arrestati nell’ambito di un’indagine sull’origine di un enorme incendio che ha spazzato quasi 900 chilometri quadrati nel nord della California quest’estate, hanno detto mercoledì le autorità locali.

• Leggi anche: Nuovo incendio fuori controllo nel nord della California

• Leggi anche: Migliaia di sfollati nella zona turistica della California

• Leggi anche: Biden fa la sua prima visita presidenziale nel West americano

David Smith, 66 anni, e Travis Smith, 32, sono accusati di aver appiccato l’incendio che ha causato il Caldor Fire il 14 agosto vicino al lago Tahoe, una zona boscosa e altamente turistica della California.

In un comunicato stampa, l’ufficio del procuratore distrettuale della contea di Eldorado ha descritto i presunti fatti contro di loro come “incendio doloso”, senza ulteriori spiegazioni.

L’incendio, che è stato domato solo dopo 67 giorni, ha ferito cinque persone e distrutto 1.000 edifici residenziali o commerciali, secondo i vigili del fuoco della California.

In piena estate, lingue di fuoco di Kaldor hanno causato l’evacuazione di decine di persone in questa zona vicino al più grande lago alpino del Nord America, al confine con il Nevada.

READ  Tacere o dire la verità?

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.