Nuoto: all’età di 17 anni, David Popovici ha stabilito un record mondiale nei 100 metri

>> Emma Lombardi a vent’anni si affermò ai massimi livelli con il bronzo
>> Il francese ha vinto il bronzo nell’evento tecnico del Campionato Europeo
>> La staffetta 4 x 200 m Francia ha vinto la medaglia di bronzo




David Popovici durante i Campionati Europei di Nuoto a Roma il 13 agosto. Foto: AFP/VNA/CVN

“Non ci sono molti aggettivi che posso usare per descrivere come mi sento. Sono solo felice”, Ha semplicemente detto dopo aver ricevuto la sua medaglia.

All’età di 17 anni, il due volte iridato ha recentemente tolto dagli scaffali il cartellino del brasiliano Cesar Celo, che lo detiene dal 2009, con una vittoria di 46.86, meglio di cinquecento.

Non lontano dalla gara perfetta? “Penso di si”, Pubblicazione. “Beh, spetta al mio allenatore deciderlo, ma per ora penso che sia probabilmente la gara più bella che abbia mai fatto”.

“nuove frontiere”

“Avevo programmato di andare molto veloce e programmato di divertirmi e basta. Abbiamo dovuto pensare alle piccole cose tecniche ma a parte questo la medaglia è un bonus, una grande ricompensa ovviamente e sono davvero felice di arrivare a battere questo leggendario record mondiale”ha spiegato Popovici.

Nella piscina all’aperto del Foro Italico, grande complesso polisportivo della capitale italiana, ha battuto l’ungherese Christoph Milak (47.47) e l’italiano Alessandro Merisi (47.63), e il francese Maxime Grost è stato costretto al quarto posto.

Popovici, che ha vinto i campionati del mondo a Budapest per i 100 e 200 metri stile libero, ha migliorato il record mondiale stabilito da Selo tredici anni fa, nell’era – passata – in cui la pala cadde a record grazie alle tute in poliuretano.

“È fantastico che tu stia fissando nuovi limiti. I record sono fatti per essere battuti. Spero che qualcuno possa battermi e battere i loro. Questo è uno sport”. Ha detto?




Il rumeno David Popovici al via della finale dei 100 stile libero maschili il 13 agosto agli Europei di nuoto di Roma.

Foto: AFP/VNA/CVN

Venerdì 12 agosto in semifinale, in 46 secondi 98, il nativo di Bucarest è diventato il quarto giocatore a stare a meno di 47 secondi da Selo, il francese Alain Bernard (46,94) e l’americano Caleb Dressel (46,98). Si noti che il marchio Bernard non è stato ufficialmente approvato a causa di una formulazione non valida.

“Nessuna emergenza”

“Ieri ho detto che il record europeo era solo un passo nella giusta direzione, e avevo ragione” Ha convocato Popovici dopo il suo completamento.

“Non c’era fretta e dovevo essere molto paziente per stabilire il record mondiale”Ha spiegato il nuotatore rumeno.

“Questi tornei non sono ancora finiti, né questa lunghissima stagione”, Sottolineare la persona che non ha ancora partecipato ai Campionati Mondiali Juniores, che iniziano a fine agosto in Perù.

A Roma deve ancora gareggiare nei 200 e 400 metri stile libero.

“Fa male, ma ne vale comunque la pena e ora mi sento bene”, Spiega la sua razza.

“È stato fantastico ed è stato così speciale battere questo record stabilito qui nel 2009 da Cesar Cielo” Popovici aggiunto nello stesso girone al Foro Italico.

Lo ha rivelato agli Europei Juniores della scorsa estate, già a Roma, e ha confermato Popovici qualche settimana dopo alle Olimpiadi di Tokyo. Quando aveva solo 16 anni, non è riuscito a prendere duecento bronzi nella finale dei 200 stile libero prima di finire settimo nella finale dei 100 stile libero.

I suoi progressi non si sono fermati.

A Budapest lo scorso giugno, è diventato il primo uomo a completare il doppio dei 100-200 stile libero ai Campionati del Mondo in quasi cinquant’anni.

La sua esibizione di sabato 13 agosto lo pone ai vertici mondiali del nuoto maschile.

READ  Hilton rivela il programma di apertura dell'hotel per il 2022

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.