Nave da guerra statunitense nello stretto di Taiwan, inizialmente sotto Biden

Taipei | La Marina degli Stati Uniti ha detto che una nave militare statunitense ha attraversato lo Stretto di Taiwan giovedì per la prima volta da quando il presidente degli Stati Uniti Joe Biden è stato inaugurato il mese scorso.

La Settima Flotta ha dichiarato in una dichiarazione che il cacciatorpediniere USS John McCain aveva effettuato un passaggio “di routine” attraverso il braccio di mare tra Taiwan e la Cina continentale.

Di solito le navi statunitensi utilizzano questo stretto, con grande dispiacere di Pechino, che considera l’isola parte del suo territorio.

“La Cina rimane vigile e risponderà in ogni momento a minacce e provocazioni”, ha detto giovedì il portavoce della diplomazia cinese Wang Weinpin.

Wang ha detto ai giornalisti che il suo paese “sta monitorando attentamente la situazione”.

La Repubblica Popolare Cinese considera la navigazione straniera in queste acque una violazione della propria sovranità, mentre gli Stati Uniti e altri paesi considerano quest’area come appartenente alle acque internazionali, e quindi aperta a tutti.

La Settima Flotta ha detto che la navigazione sulla portaerei USS John S. McCain “dimostra l’impegno dell’America per la libertà e l’apertura del Pacifico”.

L’esercito americano continuerà a volare, navigare e operare ovunque il diritto internazionale lo consenta.

Il ministero della Difesa taiwanese ha confermato questo passaggio senza menzionare il nome della nave in questione. Ha anche affermato che lunedì due aerei da ricognizione e caccia statunitensi hanno volato vicino allo spazio aereo di Taiwan.

Da quando il presidente Tsai Ing-wen è salito al potere a Taiwan nel 2016, da un partito che Pechino considera tradizionalmente ostile, la Repubblica popolare cinese ha intensificato i suoi sforzi per isolare ulteriormente l’isola, attraverso misure diplomatiche, economiche, ma anche militari.

READ  Italy faces a political crisis amid a pandemic

L’anno scorso, aerei militari cinesi hanno condotto 380 incursioni nella Taiwan Air Defense Identification Zone (ADES).

Adis è uno spazio aereo in cui lo stato desidera identificare e localizzare gli aeromobili per motivi di sicurezza nazionale.

Alcuni esperti affermano che le tensioni tra la Cina continentale e Taiwan sono al massimo dalla metà degli anni ’90.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *